genitori infuriati

Roma, nel quartiere Garbatella cadono gli alberi e chiude la scuola

Valentina Conti

This browser does not support the video element.

“Se un albero cade e nessuno lo sente fa comunque rumore?”. Comincia con l’interrogativo del filosofo irlandese George Berkeley, il video-denuncia realizzato dai genitori della “Casa dei Bimbi” di Garbatella, storica scuola dell’infanzia della Capitale che ospita oltre 200 bambini. La scorsa settimana, nel giardino, è crollato un leccio. Per fortuna, non ci sono stati danni, ma poteva andare molto peggio.

Nel luglio del 2016 cadde un ramo di pino, e il parco storico vincolato che circonda la struttura scolastica fu interdetto perché pericoloso. Un esame specifico dichiarò ammalorati e a rischio estremo di cedimento 23 alberi, giudicati da abbattere. Da oltre un anno maestre e famiglie attendono un intervento risolutivo sul giardino della storica scuola, fruibile ad oggi  solo in parte. Oggi i genitori dei bimbi della scuola hanno scritto una lunga lettera aperta alla sindaca Virginia Raggi, chiedendo “soluzioni certe” sulla questione.

This page might use cookies if your analytics vendor requires them.