cerca

Grid 2, bolidi fiammanti, alta velocità e circuiti mozzafiato

Torna su Pc, Xbox 360 e Ps3 il gioco di corse in stile arcade più amato dal pubblico mondiale.

Grid 2, bolidi fiammanti, alta velocità e circuiti mozzafiato

Grid 2

A distanza di cinque anni dalla sua prima uscita ecco arrivare sul mercato Grid 2, sequel di Grid, videogame di corse in stile arcade e dalla resa grafica stupefacente. La struttura di Grid 2 si differenzia leggermente dai normali titoli racing in commercio grazie ad alcuni accorgimenti extra che fanno da contorno al mondo delle corse. In questo specifico caso è presente una trama portante che anche se non spicca per originalità, è in grado di catapultare il giocatore in un'atmosfera di gioco piuttosto esaltante. Grid 2 mette gli utenti nei panni di un emergente asso del volante accolto sotto l'ala protettrice di un facoltoso magnate, Patrick Callahan, il quale vuole creare un nuovo evento mondiale su pista e renderlo tra i più popolari tra i fan di corse. La carta vincente sarà appunto il protagonista del gioco che con le sue vittorie contribuirà ad attirare sulla World Series Racing l'attenzione di un numero di appassionati sempre maggiore fino a raggiungere il top della fama. Ma come si articola il gioco vero e proprio? Dopo aver scelto il proprio nome e il proprio "appellativo", il giocatore si troverà virtualmente in un garage con la possibilità di selezionare la prossima gara da affrontare oppure visualizzare e personalizzare il parco auto. Lo scopo del gioco, come già annunciato prima, è rendere la WSR un evento amato in tutto il mondo e per raggiungere l'obiettivo il cammino da affrontare sarà davvero lungo. Si parte con una prima stagione statunitense per poi passare ad un evento ambientato in Europa ed arrivare infine sulle piste asiatiche e mediorientali, dove bisognerà vedersela con i maestri del drifting. Uno degli aspetti più interessanti del titolo è senza dubbio la fase pre campionato: prima di ogni stagione, infatti, sarà necessario correre contro i club locali per convincerli a supportare l'evento e solo dopo aver vinto una serie di gare contro i loro piloti migliori si potrà dare inizio alla relativa stagione di WSR. Ognuna di esse è composta da una serie di eventi, ognuno dei quali a sua volta suddiviso in una o più gare da completare in serie. Tra i tipi di competizione proposti ci sono la classica gara su circuito, le gare di Resistenza in cui percorrere più strada possibile entro un tempo limite, le corse ad Eliminazione che vedono il gruppo di piloti ridursi sempre più a intervalli regolari mentre l'ultimo viene di volta in volta eliminato, il Drift che assegna punti per ogni derapata, gare a Checkpoint, corse sui tempi e testa a testa, in cui si dovrà mettere alla prova tutta la propria abilità sfidando un unico avversario con l'obbligo di non urtarlo mai per non venire esclusi. Per quello che concerne il parco tracciati disponibile, si trova un ben bilanciato mix di percorsi urbani, extraurbani e su pista, ambientati in varie parti del mondo: California, Parigi, Barcellona, Costa Azzurra, Hong Kong, Dubai e altre ancora. Le piste si dividono tra circuiti e tracciati punto-punto, con la novità delle LiveRoutes: un particolare tipo di gara in cui la geometria del percorso cambia continuamene senza che si possa visualizzare sulla mappa, così da costringere chi si trova con il pad in mano ad improvvisare le traiettorie e le curve. Ogni volta che si vinceranno eventi, si guadagneranno di conseguenza fan che permetteranno di accedere alle competizioni successive, inoltre di tanto in tanto, potranno arrivare degli eventi extra come sfide ed eventi sponsor per guadagnare nuove auto. Il gioco inoltre dà la possibilità di scegliere alcuni sponsor che accompagneranno la scuderia del pilota in gara, non solo apponendo i marchi sulla carrozzeria, ma anche fornendo alcune sfide opzionali per ottenere maggiori fan. Nel gioco è presente anche la possibilità di personalizzare la livrea dei veicoli con una serie di decalcomanie, mentre purtroppo non ci sono possibilità di tuning o di intervento sulle prestazioni delle varie auto. Se tutto questo non dovesse bastare, comunque, la carriera non è l'unica possibilità di gioco. In Grid 2 per quanto riguarda l'esperienza offline si possono anche creare i propri personalissimi eventi scegliendo modalità, pista, auto ed altri parametri per potersi allenare o mettere alla prova. Inoltre esiste anche una specifica tipologia versus a schermo condiviso con un amico. Oltre a questo, il titolo offre poi l'ormai irrinunciabile comparto online, strutturato come se fosse una sorta di carriera isolata da quella in single player ma che permette di gareggiare in 12 players contemporaneamente. A livello tecnico Grid 2 ha confermato quanto di buono aveva già fatto vedere in precedenza. La versione console gira fluidamente a 30fps, restituendo, soprattutto dalla visuale sul confano, un senso di velocità soddisfacente. L'assenza della visuale dall'abitacolo però, soprattutto per i più appassionati, si fa ovviamente sentire, anche se viene mitigata da una spettacolare panoramica dall'esterno. Ottima la quantità di poligoni a formare ciascun veicolo e ottimo anche lo sviluppo dei tracciati ricchissimi di elementi collaterali in grado di caratterizzarne la collocazione e renderne piacevole la visione. L'occhio cade però sul sistema di danni dei veicoli, implementato sia a livello estetico che meccanico. Gli incidenti, in Grid 2, sono di un livello completamente differente rispetto alle altre produzioni. Le lamiere si contorcono, le fibre di carbonio si squarciano e i vetri si frantumano lasciando ogni genere di detrito sull'asfalto. Un groviglio di effetti particellari gestito da un motore fisico di alto livello, i cui risultati, uniti ai danni meccanici, rendono altamente spettacolare ed, allo stesso tempo, realistico il risultato. Buona anche la gestione delle fonti d'illuminazione e le campionature dei motori che se si uniscono alla squisita colonna sonora disegnano davvero un buon prodotto. Tirando le somme Grid 2 è un titolo di buon livello, non simulativo e che centra in pieno l'obiettivo che i programmatori si sono prefissati ovvero, il divertimento puro.

 

GUARDA IL VIDEOTRAILER

 

GIUDIZIO SINTETICO:

GRAFICA: 8,5

SONORO: 9

GAMEPLAY: 8,5

LONGEVITA': 8,5

VOTO FINALE: 8,5

 


 

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Degrado capitale, la stazione Termini è un gabinetto a cielo aperto VIDEO

La cassanata definitiva: "Ci ho ripensato, continuo a giocare"
Dopo le liti in tv relax al mare: Adriana Volpe in versione sirenetta
Roma, in viaggio seduti sul paraurti Così strappano un passaggio al tram

Opinioni