cerca

Resident Evil Revelations, l'horror game è ora in HD per console e Pc

Conversione dalla versione Nintendo 3DS: Jill, Chris e il bioterrorismo sbarcano su computer e console.

Resident Evil Revelations, l'horror game è ora in HD per console e Pc

Resident Evil Revelations

A distanza di un anno dalla sua uscita per Nintendo 3DS, Resident Evil Revelations viene riproposto in alta definizione sulle console domestiche e su personal computer, in un'apposita edizione riveduta e corretta proprio per queste piattaforme. Venendo alla trama di questo piccolo capolavoro, ambientato cronologicamente fra Resident Evil 4 e Resident Evil 5, il gioco racconta gli eventi successivi alla creazione della Bioterrorism Security Assessment Alliance (B.S.A.A.), il gruppo antiterrorismo che vede fra i suoi co-fondatori Chris Redfield e Jill Valentine, i personaggi principali del primissimo Resident Evil. A seguito della scomparsa proprio di Chris e della partner Jessica Sherawat durante un'indagine a bordo di una lussuosa nave da crociera, la Queen Zenobia, Jill e il collega Parker Luciani vengono inviati sull'imbarcazione per capire cos'è accaduto. Giunti sul posto, i due agenti scoprono che la nave è infestata dalle aberrazioni generate dal T-Abyss, un ceppo marino del T-virus, rilasciato dai terroristi de "il Veltro" e per loro ha inizio una terrificante lotta per la sopravvivenza. Il prodotto si propone come un gioco di avventura horror con visuale in terza persona (la telecamera è posizionata dietro la spalla destra del personaggio, proprio come negli ultimi capitoli della saga) caratterizzato da un gameplay dallo stile classico, da vecchio survival e che ripropone quindi per buona parte del gioco tematiche e meccaniche che segnano un parziale ritorno alle origini: ritmo ben diviso tra livelli incentrati sulle sparatorie ed altri sul ragionamento, enigmi, mostri e quel pizzico di sapore nostalgico che non guasta mai e che sopratutto è mancato ai fan in Resident Evil 5 e 6. Per rendere più ricco il gameplay, Capcom ha portato sugli schermi alcune novità che rendono l'avventura più interessante, ovvero uno scanner per studiare le forme di vita mutanti, un sistema di gestione delle armi veloce ed intuitivo e la possbilità di scegliere tra un vastissimo arsenale tutto da modificare e potenziare. Questo dona una fluidità d'azione massima anche quando s'interagisce con i menù di pausa nei momenti più concitati dell'azione. Nonostante Resident Evil Revelations sia la trasposizione di un gioco da un titolo pensato per una console portatile, si difende davvero bene e non ha proprio nulla da invidiare ai prodotti attualmente in commercio. Le modifiche più evidenti sono state apportate da Capcom al sistema di controllo (meglio adattato alle piattaforme attualmente in commercio) e all'aspetto grafico. Proprio in quest'ultimo aspetto i programmatori, pur non raggiungendo ovviamente il livello qualitativo di Resident Evil 6, sembrano aver davvero svolto un ottimo lavoro, sopratutto tenendo conto della base di partenza, ovvero il 3DS. Le nuove texture utilizzate per rivestire i poligoni che compongono personaggi, mostri e ambienti e il sapiente utilizzo degli effetti di luce e degli effetti particellari regalano di fatto una visione globale più che buona, anche se in determinati ambienti si nota qualche elemento poco definito. A rendere l'insieme davvero squisito, poi, ci sono le cut-scene, rifatte ad hoc per essere adattate alla nuova risoluzione e un comparto sonoro di tutto rispetto. In esso è compreso anche un ottimo doppiaggio in lingua italiana e soprattutto un sapiente uso delle musiche e dei suoni di fondo da parte dei tecnici. L'acqua che gocciola da un tetto, l'eco dei propri passi, lo scricchiolio del metallo che sembra contorcersi, quello delle tubature che paiono esplodere da un momento all'altro, sono tutti elementi audio che rendono più coinvolgente e paurosa l'avventura, aiutando il videogiocatore a immergersi ulteriormente nell'atmosfera lugubre della storia. A completare quest'ottimo quadro, poi, si aggiunge una modalita single-cooperativa chiamata "raid". In questa tipologia di gioco i personaggi dovranno affrontare le armi biologiche ripercorrendo alcune scene della campagna per guadagnare punti esperienza. I punti accumulati permetteranno di acquistare nuove armi, modificarle e scendere in battaglia sempre più forti. Anche in "raid", come nelle modalità multiplayer dei precedenti capitoli, è presente una lunga lista di personaggi e relativi costumi da sbloccare e siccome questo avverrà solo con l'aumento di livello del giocatore e ultimando alcune sfide segrete, la longevità del titolo aumenta in maniera esponenziale. Tirando le somme Resident Evil Revelations è una graditissima sorpresa per tutti gli appassionati della serie che finalmente potranno riassaporare quell'atmosfera di gioco cupa e meno action che caratterizzò i primissimi episodi della saga, senza rinunciare a una buona dose di sparatorie e grafica eccezionale.

GIUDIZIO SINTETICO:

GRAFICA: 8,5

SONORO: 9

GAMEPLAY: 9

LONGEVITA': 9

VOTO FINALE: 9

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Degrado capitale, la stazione Termini è un gabinetto a cielo aperto VIDEO

La cassanata definitiva: "Ci ho ripensato, continuo a giocare"
Dopo le liti in tv relax al mare: Adriana Volpe in versione sirenetta
Roma, in viaggio seduti sul paraurti Così strappano un passaggio al tram

Opinioni