cerca

Virus e malware, "Navipromo" è l'infezione più diffusa a marzo

Il virus, apre una porta sul PC e invia pubblicità che appare con continui pop-up e pop-under.

Virus e malware, "Navipromo" è l'infezione più diffusa a marzo

Uomo lavora al pc

La classifica di Marzo delle minacce informatiche più diffuse in Italia, a cura di ESET NOD32, vede salire al primo posto il malware Navipromo, che raggiunge il 6,29% di infezioni. Questo adware – già al secondo posto nella classifica di Febbraio - è specializzato nell’importunare l’utente con messaggi pubblicitari, che invia tramite Internet. Una volta installato, apre una porta sul PC per inviare la pubblicità che appare all’utente con una serie di finestre pop-up e pop-under. Torna invece in classifica dopo molti mesi HTML/ScrInject, rilevazione generica di pagine web HTML contenenti script nascosti o tag iframe che reindirizzano automaticamente al download di malware. Al terzo posto si conferma il minaccioso Win32/Sirefef, un cavallo di Troia che può cambiare le impostazioni del desktop, aggiungere voci malevole al registro del sistema, causare crash del sistema o reindirizzamenti del browser. Scende al quarto posto l’onnipresente HTML/Iframe, una rilevazione generica di tag iframe malevoli inseriti nelle pagine HTML, che reindirizzano il browser a uno specifico URL contenente il software malevolo. La prevalenza più alta questo mese si riscontra in Francia con una percentuale di rilevazioni del  5,79%. Scende all’ultimo posto della top 5 il cavallo di Troia che tenta di scaricare altri malware da Internet e una volta installato diventa eseguibile a ogni avvio del sistema. Può creare ed eseguire un nuovo thread con il suo codice e, subito dopo l’istallazione, è in grado di cancellare il file eseguibile originale. Questo Trojan acquisisce informazioni e comandi sul sistema operativo, sulle impostazioni di sistema e sull’indirizzo IP del computer da remoto o da Internet. Riesce inoltre ad eseguire programmi e ad aggiungere e cancellare voci dal registro. Tra i Paesi più colpiti questo mese ancora la Germania (7,3%) e i Paesi Bassi (13,45%). La Top 5 dei malware in Italia si basa su Live Grid, l’esclusiva tecnologia Cloud di ESET, uno dei più grandi produttori mondiali di software antivirus, che identifica mensilmente le minacce informatiche globali per numero di rilevazioni.
 

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Degrado capitale, la stazione Termini è un gabinetto a cielo aperto VIDEO

La cassanata definitiva: "Ci ho ripensato, continuo a giocare"
Dopo le liti in tv relax al mare: Adriana Volpe in versione sirenetta
Roma, in viaggio seduti sul paraurti Così strappano un passaggio al tram

Opinioni