mercoledì 27 luglio 2016

.
Sfogliatore
ACQUISTA EDIZIONE
LEGGI L’EDIZIONE
08/01/2016 20:22

TELEFONIA

Addio Motorola, Lenovo spegne il marchio

Al suo posto due nuove linee: Moto e Vibe

motorola

Fra qualche mese della Motorola rimarrà solo un ricordo. Lo ha annunciato Rick Osterloh, presidente e Coo (Chief Operating Officer) di Lenovo. Gli smartphone verranno commercializzati con il logo blu del produttore cinese e la nuova scritta "Moto by Lenovo". Previste poi 2 nuove linee: Moto e Vibe. Nel 2014 Lenovo aveva acquistato da Google lo storico produttore americano di cellulari per quasi 3 miliardi di dollari. All’indomani dell’acquisizione l’amministratore delegato di Lenovo, Yang Yuanqin, aveva poi sottolineato l’alto valore del brand: "È il nostro tesoro, non solo proteggeremo il marchio Motorola, ma lo renderemo ancora più forte". La società cinese gioca sul mercato degli smartphone un ruolo piuttosto marginale, mentre Motorola è considerato un pioniere della telefonia mobile. Google l'aveva acquisita nel 2011 per circa 12 miliardi di dollari. "Lenovo non ha cattive carte, ma Motorola è un marchio molto importante, soprattutto nel settore del mobile", ha dichiarato, Carolina Milanesi, analista della società di ricerca Kantar WorldPanel. "Sarebbe davvero un peccato rinunciarci". Intanto in occasione del Ces di Las Vegas, Google ha comunicato che sarà proprio Lenovo il primo partner del colosso di Mountain View per la realizzazione commerciale dello smartphone basato su Project Tango, la piattaforma che potrebbe rivoluzionare il mondo dei videogiochi e non solo. Project Tango è la tecnologia messa in campo da Google, esattamente dall’Advanced Technology and Projects (Atap), per riprodurre il mondo reale in 3D. In sostanza offre la possibilità di utilizzare un mix di fotocamere e sensori per riprendere l’ambiente circostante e poi riprodurlo su uno schermo in forma digitale. Lo smartphone Project Tango potrebbe essere messo in commercio entro l’estate 2016. L’apparecchio non ha ancora un nome e al momento non si conoscono le caratteristiche tecniche. E comunque vale la pena attendere il suo lancio prima di trarre le giuste conseguenze.

Redazione online






consenso al trattamento dei dati
I commenti inviati vengono pubblicati solo dopo esser stati approvati dalla redazione






Invia una copia anche al tuo indirizzo di posta
Se il codice risultasse illeggibile CLICCA QUI per generarne un altro

 

Copyright 2001 Quotidiano IL Tempo srl tutti i diritti riservati - Gerenza - Pubblicità