cerca

DEGUSTAZIONI, SEMINARI E...POESIE

All'Eur le degustazioni di Luca Maroni

All'Eur le degustazioni di Luca Maroni

Torna "I Migliori vini italiani di Luca Maroni", la manifestazione che propone il meglio dell’enologia con le voci dei suoi protagonisti, i produttori. A Roma, dal 15 al 18 febbraio, al salone delle Fontane in via Ciro il Grande 10, verrà presentato il lavoro di un anno di degustazioni con "L’Annuario dei Migliori vini italiani 2018", alla presenza di 300 operatori del settore, 100 espositori e con ben 400 etichette alla mescita. Verranno presentati anche due nuovi progetti. Il primo è la nascita, il 17 febbraio, del "Vigneto Italia", il primo Museo ampelografico italiano presso l’Orto Botanico di Roma: un progetto concepito e sviluppato da Luca Maroni con l’Università "La Sapienza" per la conservazione, lo sviluppo e la diffusione della conoscenza della cultura vitivinicola italiana. La mattina del 17 febbraio, alle 11, all’Orto Botanico di Roma, avverrà il primo impianto di vitigni autoctoni italiani. La base di rappresentatività è quella regionale con la selezione delle più importanti varietà provenienti dalle 20 regioni italiane, per un totale di 154 vitigni: di ciascuno, verranno piantate tre piante ad alberello che gli conferiranno l’aspetto di un giardino. Il vigneto sarà condotto con tecniche di agronomia biodinamica, quindi con impatto ecologico-inquinante-chimico pari a zero: responsabile agronomico dell’impianto sarà Leonello Anello, uno dei più importanti esperti italiani della viticoltura biodinamica. L’altro progetto realizzato riguarda la "Sperimentazione polisensoriale", che ha condotto Luca Maroni, da una parte, a realizzare il primo "Annuario delle Migliori poesie mondiali", cioè ad applicare il suo metodo di analisi alla poesia. Dall’altra lo ha portato a concepire le "Degustazioni polimateriche", cioè un vero e proprio spettacolo sensoriale che coinvolge i partecipanti nel saggiare, valutare e scoprire i riflessi odorosi e i sentori profumati di legni, vini ed essenze di mastri profumieri, per la prima volta degustati in comparazione l’uno con l’altro. I partecipanti saranno così spinti ancora più avanti nel coinvolgimento alle degustazioni, che si troverà al centro di un insieme di sensazioni tra vino, essenze dei mastri profumieri della Icr Cosmetics della famiglia Martone e le profumazioni di varie tipologie di legno, presentate in forma di tasti di pianoforte. Da non dimenticare che, durante le degustazioni classiche con i produttori, sempre guidate da Luca Maroni (che si svolgeranno a orari prestabiliti e saranno prenotabili anche online, comprese nel biglietto di ingresso), verrà inoltre spiegato come usare al meglio il micro volume "I Migliori dei Migliori vini italiani di Luca Maroni", da portare sempre in tasca, dove l’autore ha raccolto i 400 migliori vini italiani classificati per punteggio e tipologia, di immediata e facilissima consultazione, per avere sempre a portata di mano il vino giusto al momento giusto.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Sul palco in bermuda, il balletto di Maradona per Maduro

Choc a Roma: si lancia dal tetto, i poliziotti lo afferrano per le caviglie
Isola dei Famosi hot, la Marcuzzi si lancia su De Martino e resta nuda
Raikkonen spezza una gamba al meccanico della Ferrari