cerca

COLLEZIONI

All'asta da Sotheby's i vini più costosi del mondo

All'asta da Sotheby's i vini più costosi del mondo

Quanto siete disposti a spendere per una bottiglia vino? Di sicuro ragionevolmente di meno dei collezionisti che domani a Londra, da Sotheby's, si contenderanno a colpi di migliaia di sterline alcune tra le migliori annate di Bordeaux che arrivano dalle più grandi collezioni private del mondo. L'offerta _ come racconta il sito Winenews _ spazia da uno Chateau d'Yquem del 1874, la cui valutazione si aggira tra le 4000 e le 5000 sterline a uno Chateau Latour del 1908, la cui base d'asta è tra le 2000 e le 2600 sterline, fino a un più "modesto" Chateau Margaux del 1945, che può essere acquistato a un prezzo che oscilla tra le 460 e le 500 sterline. Ma i veri pezzi pregiati sono i lotti da sei e da 12 bottiglie. Per sei bottiglie di Chateau Petrus del 2000 i collezionisti devono essere pronti a metter mano al portafoglio partendo da una quotazione tra le 13mila e le 17 mila sterline, mentre per una cassetta analoga ma del 1982 la base d'asta dovrebbe aggirarsi tra le 12mila e le 16mila sterline. Alto anche il prezzo di un lotto di 12 bottiglie Chateau Mouton Rotschild del 2000 che si aggira tra le 10 e le 14mila sterline. Non poteva mancare, ovviamente, lo champagne: 6 magnum di Cristal Brut 1989 di Louis Roereder sono messe all'asta con un prezzo base che si aggira tra le 2800 e le 3600 sterline. Accanto ai big di Francia, però, ci sarà anche qualche presenza "illustre" italiana. Ovviamente con quotazioni non così alte ma comunque significative. Così fanno bella presenza nel catalogo dodici bottiglie di Barbaresco Gaja del 1989 che costano tra le 1000 e le 1300 sterline, mentre 12 bottiglie di Sassicaia del 2000 possono essere portate <a casa> pagando tra le 1000 e le 1300 sterline. 

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500