cerca

dopo la squalifica

Grande Fratello, Baye Dame non si pente: "Aida va punita"

L'italo-senegalese ospite di Verissimo e Domenica Live

Aida e Baye Dame, nuovi filmati choc sulla lite esplosa al Grande Fratello

Baye Dame squalificato dal Grande Fratello per l’ignobile aggressione verbale (quasi fisica) ad Aida Nizar è stato ospite di Verissimo rimediando una pessima figura. Pentito solo a parole di quanto fatto nella casa del Gf, sentenzia ancora una volta: “Deve essere punita”.

Silvia Toffanin ha invitato Baye Dame Dia per comprendere le ragioni di un comportamento così violento verso Aida. L’italo-senegalese ha imparato a memoria il discorsetto: “Il Gf era il mio sogno si è trasformato in un incubo. Volevo portare un messaggio di accettazione, di non violenza. E’ successo l’opposto. In genere per strada quando mi insultano non mi metto a litigare o discutere, ma tiro dritto. Avevo accumulato lo stress un po’ di tutti, Aida sotto sotto ti punzecchia anche se non giustifica quello che ho fatto. Mi sono vergognato quando mi sono rivisto, però non ho pensato alle telecamere. Ero lo stesso di sempre, non ho pensato al messaggio che potevo mandare, ero tranquillo nella mia quotidianità”, la Toffanin gli fa notare che sta dicendo una cosa grave: “Se eri tranquillo, vuol dire che nella vita fai così”. Baye Dame vacilla: “Avrei dovuto mangiare giù il rospo (cioè un tiramisù, nda), ma non ce l’ho fatta in quel momento a far passare l’ennesima cosa ad Aida. Tutto quello che ho subìto gliel’ho urlato in faccia, come se avesse stappato qualcosa. Chiedo di nuovo scusa”.

Baye Dame non vuole che la conduttrice mandi in onda la sfuriata e quella lo bacchetta: “Non mostro quelle immagini perché sono vergognose, ma ecco il tuo percorso”. Prima dell’ingresso di Aida, aveva litigato con Patrizia Bonetti e Simone Coccia. Baye ripete imbarazzato: “Chi sbaglia paga, la cosa che mi dispiace di più è passare per un ragazzo violento. La telefonata con mia madre non è stata di quelle belle. In Aida ho rivisto tutte quelle volte che mi hanno insultato e non ho risposto, ho pensato "se rido anche qua sembro il giullare di corte". Noi da poco avevamo raggiunto un equilibrio, Aida andava a intaccare i nostri ritmi. Pensavo di aver superato tanti mostri e invece non è così”. La Toffanin ricorda che Baye è stato vittima di bullismo e quello: “Sì mi dicevano scimmia”. Il 30enne romano è rammaricato: “La cosa che mi ha fatto più male è che gli altri pensino che io ce l’abbia con le donne, io le amo, lavoro con loro, ho colleghe donne”. In verità non ha centrato il punto: l’opinione pubblica ritiene che sia un violento che non si ferma neppure davanti a una donna, non che ce l’abbia con le donne.

Baye ammette: “Non ho realizzato subito cosa era successo. Ho capito dopo come ero stato irruento e aggressivo, ma non fa parte di me. Sono stato pessimo” e sferra l’affondo ad Aida: “Buttavo giù da quando era entrata (24 ore prima, nda), lei mi provocava”. La Toffanin ricorda che tutti, a cominciare da Luigi Favoloso, hanno usato termini terribili verso Aida: “Non eri solo e spero che siano presi altri provvedimenti, eravate un branco contro una donna. I tuoi amici ti facevano scudo”, Baye tace, non sa cosa rispondere: “Cioè…la commentavamo in modo negativo tra di noi” e la conduttrice: “No, no, dicevate cose irripetibili, pesanti”, “Io non ho sentito, non ho riguardato cosa diceva Favoloso. Forse meriterebbe una punizione anche Aida”, “Eh ma è stata mandata in nomination d’ufficio, ma non è stata violenta”, “Mi ha offeso, mi ha detto "puzzi, tornate in Senegal”, ma la Toffanin non ci sta: “Non voglio stabilire chi ha detto la cosa peggiore, fa tutto schifo quello che avete detto”.
 
Baye Dame proprio non ce la fa e alla domanda se vorrà chiarirsi con la Nizar, cincischia, ma non può tirarsi indietro: “Uhm…lo farò quando uscirà dalla casa del Gf, spero che ci sarà modo di chiarirsi” e poi il secondo attacco: “Aida ha una grande maschera, quella che io non ho messo, cioè io dentro la casa ero naturale, normale, io non credo che lei sia veramente così nella sua vita. Lei tira fuori la sofferenza di una persona e te la ributta addosso in modo da ferirti e far scoppiare la bomba. Con me c’è riuscita”. Una risposta che è un autogol: se nella casa era naturale riconferma che ha avuto una reazione spontanea, in linea con il suo carattere. Inoltre Aida aveva preso il dolce ed era andata via, non era rimasta lì a dargli fastidio, è stato Baye a correrle dietro. L’intervista si conclude con un messaggio subliminale: “Volevo dire a tutti quelli che sotto il mio Instagram mi scrivono che ho fatto bene, dovevo fare di peggio, che dovevo picchiarla, che la violenza è sbagliata in qualsiasi modo e in qualsiasi caso”. Peccato che abbia dovuto bloccare i commenti sotto il suo profilo Instagram: evidentemente non erano tutti attestati di stima.

Oggi, a "Domenica Live", Baye Dame si è rifiutato di chiedere scusa ad Aida come ha chiesto la sorella della spagnola: "Chiedo perdono alla vostra famiglia, ma ci sono due famiglie che hanno sofferto. Aida ha avuto problemi con tutto il gruppo". L'opinionista Karina Cascella: "Io non ti avrei più invitato in tv" e Vladimir Luxuria: "Anche io ho vissuto la violenza, ma non ho mai pensato di restituirla. Non ho mai avuto l'odio che hai te trasformandomi in carnefice". Barbara d'Urso sottolinea di nuovo: "Aida non è un agnello, è una simpatica provocatrice. Baye ascoltami smettila di dire che lei colpisce le persone nel punto debole. Non è vero", mentre Raffaello Tonon: "Fa spettacolo provocando, è una straccia anima".

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Sul palco in bermuda, il balletto di Maradona per Maduro

Choc a Roma: si lancia dal tetto, i poliziotti lo afferrano per le caviglie
Isola dei Famosi hot, la Marcuzzi si lancia su De Martino e resta nuda
Raikkonen spezza una gamba al meccanico della Ferrari