cerca

Nella zona di Tecalitlan

Giallo in Messico, tre italiani scomparsi dal 31 gennaio. Per la famiglia sono stati rapiti

Padre, figlio e nipote, sono venditori ambulanti di Napoli

Giallo in Messico, tre italiani scomparsi dal 31 gennaio. Per la famiglia sono stati rapiti

Tre italiani sono scomparsi in Messico. Raffaele Russo, 60 anni, suo figlio Antonio, 25 anni, e il nipote Vincenzo Cimmino, 29 anni, napoletani, facevano i venditori ambulanti a Tecalitlan, vicino a Ciudad de Guzman, zona nella quale sono scomparsi il 31 gennaio.

La Farnesina segue il caso e l'ambasciata italiana del posto lavora da giorni, di concerto con le autorità messicane, aggiornando i familiari dei tre dispersi sulle ricerche. La Procura di Roma ha avviato un fascicolo di indagine: il procedimento è stato affidato dal procuratore Giuseppe Pignatone al sostituto procuratore Sergio Colaiocco. L'incartamento è al momento senza ipotesi di reato.

È stato Russo il primo a sparire attorno alle 15 del 31 gennaio. Due ore dopo - sempre secondo il racconto dei familiari - il figlio e il nipote, non riuscendo  a parlare al telefono con il sessantenne, sono andati alla ricerca dell'uomo nel punto dove il gps della sua auto segnalava la sua ultima posizione. Ad un certo punto i due giovani, secondo la ricostruzione dei familiari, si sarebbero fermati a fare benzina e lì sarebbero stati avvicinati da diversi poliziotti in auto e due moto che gli avrebbero intimato di seguirli. Antonio, prima che si perdessero le sue tracce, avrebbe inviato un messaggio via WhatsApp all'altro fratello Daniele, anche lui in Messico con un quarto fratello. Ma poco dopo i telefoni dei due giovani avrebbero smesso di funzionare.

I familiari dicono che dall'ufficio di polizia di Tecalitlan avevano ammesso che Antonio e Vincenzo erano stati arrestati mentre di Raffaele non sapevano nulla. Versione che è stata smentita in telefonate successive. I familiari sottolineano che i tre non avevano alcun contatto con la malavita locale e con il traffico di droga, ma erano in Messico solo per commerciare in giacche. Pertanto temono che i tre siano stati rapiti anche se ad oggi non sono giunte richieste di riscatto.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Dall'elicottero ai Fori: il lancio mozzafiato con il Tricolore

Sul palco in bermuda, il balletto di Maradona per Maduro
Choc a Roma: si lancia dal tetto, i poliziotti lo afferrano per le caviglie
Isola dei Famosi hot, la Marcuzzi si lancia su De Martino e resta nuda