cerca

bottino da oltre 4 milioni

Rapina al Ritz di Parigi, due uomini in fuga

Rapina al Ritz di Parigi, due uomini in fuga

È stata recuperata parte della refurtiva della rapina di mercoledì pomeriggio nel lussuoso hotel Ritz di Parigi, dove i ladri hanno rubato gioielli per un valore di circa 4 milioni di euro. Tre rapinatori sono stati arrestati, mentre due restano ancora in fuga.

A fare il punto sulla situazione sono fonti di polizia, che parlando con Afp ricostruiscono la vicenda: mercoledì intorno alle 18.30 i membri della gang - armati di pistole e accette, con il volto coperto da passamontagna e indossando guanti - hanno fatto irruzione nell'albergo a cinque stelle di Place Vendome entrando da una porta sul retro riservata allo staff, in rue Cambon; hanno rotto le vetrine dei negozi di gioielli al piano terra e rubato decine di oggetti preziosi. Qualcosa però è andato storto: tre del gruppo, carichi di borse con gemme e orologi, hanno provato a uscire da dove erano entrati, ma le porte erano bloccate e sono stati così arrestati mentre provavano a fuggire. È in questo momento che è stata recuperata parte della refurtiva. Prima dell'arresto, però, i tre sono riusciti a passare parte del bottino tramite una finestra a due complici che si trovavano fuori, che adesso sono ricercati: uno è fuggito in auto, mentre l'altro in moto; e quest'ultimo ha perso una borsa contenente un'altra parte di bottino, recuperata anche questa. Non è chiaro a quanto ammonti il valore dei gioielli recuperati; una fonte giudiziaria, invece, ha indicato ad Afp che il valore complessivo dei gioielli rubati è di circa quattro milioni di euro.

I tre uomini arrestati, tutti di circa 30 anni, sono originari di Seine-Saint-Denis, nella zona nord di Parigi, e sono "ben noti alla polizia per rapine a mano armata, violenze e ricezione di beni rubati", fa sapere una fonte vicina alle indagini. L'auto usata per la fuga è stata ritrovata nel dipartimento di Val d'Oise, a nord della capitale, si apprende sempre da fonti vicine all'inchiesta. La rapina è avvenuta in un orario in cui le strade sono piene di lavoratori che tornano a casa. Una squadra di polizia che era incaricata di pattugliare Place Vendome è intervenuta nell'arco di cinque minuti al Ritz. Il ministro dell'Interno, Gerard Collomb, ha elogiato gli agenti per avere rapidamente arrestato tre dei ladri: "Il loro sangue freddo, la loro professionalità e la loro reattività rendono onore alla nostra polizia. Hanno tutta la mia riconoscenza", ha scritto Collomb su Twitter.

Place Vendome è stata teatro di diverse rapine di gioielli negli ultimi anni e, nonostante le misure di sicurezza siano state incrementate, i ladri hanno continuato a colpire. Al Ritz - storico hotel frequentato da volti noti come Coco Chanel, Ernest Hemingway e la principessa Diana, che vi alloggiò prima dell'incidente stradale nel tunnel dell'Alma in cui morì nel 1997 - espongono i propri gioielli diversi brand di lusso. La rapina di mercoledì è avvenuta 18 mesi dopo che l'albergo ha riaperto le porte agli ospiti dopo circa quattro anni di lavori di ristrutturazione.

La Francia è finita spesso sui titoli dei giornali per rapine di alto profilo, specialmente a Parigi e in Costa Azzurra. La star tv statunitense Kim Kardashian a ottobre del 2016 fu rapinata mentre si trovava a Parigi per la settimana della moda: cinque uomini la minacciarono con armi da fuoco nell'appartamento di lusso in cui alloggiava, scappando con un anello di diamanti e altri gioielli per un valore totale di nove milioni di euro.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Gracia De Torres e Daniele Sandri: il nostro matrimonio gipsy bohemian [VIDEO]

Il Tricolore atterra sui Fori Imperiali: ecco il lancio mozzafiato del paracadutista della Folgore
Sul palco in bermuda, il balletto di Maradona per Maduro
Choc a Roma: si lancia dal tetto, i poliziotti lo afferrano per le caviglie