cerca

Il processo

Beve veleno prima della condanna. Morto all'Aja il generale croato Praljak

Beve veleno prima della condanna Morto all'Aja il generale croato Praljak

Il generale croato Slobodan Praljak è deceduto in un ospedale all'Aja dopo aver bevuto stamane in diretta televisiva una bottiglietta di veleno al momento della conferma della sentenza di colpevolezza per crimini di guerra. L'uomo era stato condannato a vent'anni di carcere al Tribunale internazionale per la ex Jugoslavia.  

"Non sono un criminale di guerra, mi oppongo a questa detenzione", ha detto prima di ingerire la sostanza tossica. I giudici delle Nazioni Unite hanno sospeso l'udienza e hanno chiamato un'ambulanza.

Nel 2013, Praljak era stato condannato a 20 anni di reclusione per crimini di guerra e crimini contro l'umanità. In particolare, la corte stabilì che lui e i suoi associati tentarono di espellere i musulmani dalla Repubblica croata di Herzeg-Bosnia, un'entità geopolitica non riconosciuta che esisteva in Bosnia Erzegovina all'inizio degli anni '90, al fine di stabilire uno stato croato etnicamente puro. Queste azioni sono state accompagnate da omicidi, torture, abusi sessuali e altri crimini.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Gracia De Torres e Daniele Sandri: il nostro matrimonio gipsy bohemian [VIDEO]

Il Tricolore atterra sui Fori Imperiali: ecco il lancio mozzafiato del paracadutista della Folgore
Sul palco in bermuda, il balletto di Maradona per Maduro
Choc a Roma: si lancia dal tetto, i poliziotti lo afferrano per le caviglie