cerca

TRE REPORTER A TOCORON

Rilasciato il giornalista italiano arrestato in Venezuela durante un servizio in carcere

Giornalisti arrestati in Venezuela durante un servizio in carcere, uno è italiano

Roberto Di Matteo e Filippo Rossi

Alla fine di un giorno e mezzo di angoscia è stato liberato il giornalista freelance pugliese arrestato in Venezuela. L'allarme era scattato quando il Sindacato nazionale dei lavoratori della stampa (Sntp) del Venezuela aveva denunciato l'arresto di due corrispondenti stranieri, l'italiano Roberto Di Matteo e il ticinese Filippo Rossi, e di un giornalista venezuelano mentre erano nel carcere di Tocorón, nello Stato centro-settentrionale di Aragua, per un lavoro di inchiesta. "Jesus Medina, Roberto di Matteo e Filippo Rossi sarebbero accusati di aver fatto entrare attrezzature audiovisive senza autorizzazione", ha fatto sapere il sindacato su Twitter, senza fornire ulteriori dettagli sulle testate per cui lavorano i giornalisti. Il sindacato venezuelano ha invitato le autorità a fornire "informazioni reali" sui tre cronisti, che non hanno fatto più sapere nulla dopo essere stati fermati ieri pomeriggio. 

E, per fortuna, ieri sera, i giornalisti sono stati rilasciati dopo tutti i controlli di rito.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Tartaruga imprigionata nella plastica nel mare delle Eolie

Sos coccodrillo, da un anno gira con uno pneumatico al collo
Sony lancia il cane robot intelligente: si chiama Aibo
Il camion dell'Atac blocca il tram.  I passeggeri lo spostano a spinta

Opinioni