cerca

SBARCATO CON UN GOMMONE NEL 2014

Il terrorista della metro di Londra veniva dall'Italia

Bomba in metropolitana, attentato sventato a Londra

Ventuno anni, originario di Damasco e arrivato a Londra dall’Egitto con un barcone che nel 2014 lo avrebbe condotto in
Italia. Yahyah Farroukh è stato arrestato sabato sera con l’accusa di aver partecipato all’attentato nella stazione della metropolitana Person Green. La polizia lo ha fermato fuori da «Aladdins Fried Chicken» a Hounslow, dove avrebbe lavorato per
nove mesi. Il giovane rifugiato sarebbe stato anche lui ospitato nella casa di Penelope e Ronald Jones, la coppia di anziani premiata dalla Regina Elisabetta per il loro impegno che negli anni li ha portati ad accogliere nella loro casa di Subury-on-Thames, nel Surrey, decine di ragazzi in difficoltà. Farroukh, come il 18enne fermato per primo e che pare sia di origini
irachene, è sospettato di aver organizzato l’attacco alla metro. Il giovane di 21 anni, secondo quanto emerso dal suo profilo
Facebook, arriverebbe dalla Siria, precisamente da Damasco, e nel suo viaggio verso l’Europa avrebbe fatto tappa in
Egitto. Qui, imbarcato su un barcone con altri profughi, sarebbe arrivato in Italia e poi in Gran Bretagna. Proprio a corredo
di una foto scattata su una barca e postata nel 2014, secondo i media britannici, Farroukh avrebbe scritto la frase: «In viaggio
verso l’Italia».

SE VUOI CONTINUARE A LEGGERE CLICCA QUI

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Clochard accoltella poliziotto: paura in via Appia Nuova

"La mia Lazio da Champions ma gli arbitri...", intervista esclusiva a Ciro Immobile
Trump "passa" il check up: qualche chilo di troppo ma salute eccellente
Tartaruga imprigionata nella plastica nel mare delle Eolie

Opinioni