cerca

RICOVERATO A BANGKOK

Laos: giovane italiano avvelenato e rapinato, è in coma

Laos: giovane italiano avvelenato e rapinato, è in coma

L'italiano 36enne Gianluca Di Gioia

Incubo per un turista italiano in vacanza nel Sud-Est asiatico. Gianluca Di Gioia, 36 anni, originario di Caltavuturo (Palermo) e residente a Venegono Inferiore (Varese), sarebbe stato avvelenato e rapinato mentre si trovava nel Laos. Il giovane è ricoverato, in gravi condizioni, al Bangkok Hospital di Udon Thani, in Thailandia. Attualmente è in coma e, a causa delle sue condizioni, non è possibile trasportarlo in Italia. A riferire la notizia sono i familiari e gli amici di Gianluca che hanno aperto una pagina Facebook "Aiutiamo Gianluca (Il Digio)" allo scopo di lanciare una raccolta fondi per far fronte alle costosissime spese mediche che i parenti del giovane, accorsi sul posto per assisterlo, stanno sostenendo.

«La famiglia di Gianluca ha già raggiunto la somma di 100.000 euro per il trasporto aereo» ma per ora il ragazzo «deve restare là in cura e quindi servono altri soldi», si legge in un post pubblicato questa mattina sulla pagina in cui si invita ad andare avanti con le donazioni dal momento che «ogni flebo, pastiglia qualunque cosa viene messa in conto» e «servono dai 2000 ai 2500 euro al giorno». «Gianluca (il Digio) - si legge ancora - migliora ma molto lentamente quindi ad oggi non sappiamo ancora per quanti giorni debba restare là». Per il giovane si mobilita anche il Comune di Caltavuturo, che «nel fare proprie le ansie e la speranza dei genitori di Gianluca» fa appello con un post su Facebook «a tutti i cittadini affinché aiutino la famiglia a sostenere i costi elevati della degenza di Gianluca nella prospettiva di poterlo trasferire in Italia superata la fase critica che vede attualmente il giovane in condizioni di coma farmacologico». Il Comune riferisce inoltre che farà la sua parte partecipando alla sottoscrizione.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Tutti in delirio per l'arrivo di Silvio Berlusconi alla convention di Fiuggi

Degrado capitale, la stazione Termini è un  vespasiano a cielo aperto
La cassanata definitiva: "Ci ho ripensato, continuo a giocare"
Dopo le liti in tv relax al mare: Adriana Volpe in versione sirenetta