cerca

TERRORE IN FRANCIA

Sparatoria a Parigi, un agente ucciso sugli Champs-Elysées. Morto l'attentatore

Sparatoria a Parigi, un  poliziotto ucciso e un altro ferito sugli Champs-Élysées, La polizia: è terrorismo

Ancora sangue nel cuore di Parigi sullo sfondo della campagna elettorale per le presidenziali. Un uomo armato, radicalizzato e noto agli 007 francesi, ha ucciso un poliziotto sugli Champs-Élysées, il viale simbolo della capitale francese. Altri due agenti sono stati feriti gravemente. Lo riferisce la polizia, aggiungendo che la persona che ha sparato è stata uccisa, mentre altre fonti sostengono che un altro presunto aggressore si sarebbe dato alla fuga. "Riguardo all'identità dell'aggressore, non è stato ancora compiutamente identificato. Perciò non riferirò nulla circa la sua identità. Non possiamo escludere che ci siano uno o diversi complici. Al momento ci sarebbe solo un aggressore", ha spiegato il portavoce del ministero interno francese Pierre-Henry Brandet, parlando in diretta tv con i cronisti. Brandet ha confermato che l'obiettivo dell'attentato fossero i poliziotti e che si indaga per terrorismo. Tutta la zona resta blindata, accessibile soltanto alla polizia. Sono visibili cecchini sui tetti, mentre un paio di elicotteri volteggiano a bassa quota. 

La sparatoria è avvenuta intorno alle 21 quando un uomo armato di Kalashnikov ha aperto il fuoco davanti alla sede del grande magazzino Marks & Spencer. Un agente di polizia è stato ucciso e altri due sono rimasti gravemente feriti. Il killer è stato a sua volta eliminato. Sul viale che attraversa il cuore di Parigi dall'Arco di Trionfo a place de la Concorde sono subito accorsi decine di mezzi della polzia e le forze speciali di polizia e gendarmeria, Bri e Bsi. Le stazioni della metro George V, Franklin Roosevelt e Champs Elysees-Clemencedau sono state chiuse per ragioni di sicurezza.

La natura dell'attacco non è stata ancora accertata e fonti degli inquirenti affermano che "nessuna pista è esclusa". La modalità e l'arma usata, però, fanno ipotizzare anche la matrice del terrorismo. Secondo i media francesi l'attentatore ucciso sarebbe un individuo radicalizzato già conosciuto agli 007 francesi, riferisce France 24, e poco prima dell'aggressione avrebbe annunciato su Telegram la volontà di uccidere dei poliziotti. Secondo il quotidiano Le Parisien l'attentato sarebbe stato condotto da un uomo solo che ha aperto il fuoco con un'arma automatica. 

In Francia tra 3 giorni si svolge il primo turno delle elezioni presidenziali. Solo due giorni fa due uomini sono state arrestati a Marsiglia perché sul punto di preparare un attentato. Il 30 novembre 2015 la città è stata teatro del più sanguinoso attentato della storia francese: un commando di Isis massacrò 130 persone colpendo in modo coordinato diversi punti della città, dallo Stade de France al locale Bataclan.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Il camion dell'Atac blocca il tram. I passeggeri lo spostano a spinta

Victoria's Secret 2017: gli angeli conquistano la Cina
Roma, un Suv impazzito sfonda il muretto e finisce in giardino
A Rio de Janeiro va in scena Miss Bum Bum Premio al sedere più bello