cerca

ATTENTATO IN CANADA

Spari nella moschea di Quebec City: 6 morti

Terrorismo Canada Spari nella moschea in Quebec: morti e feriti

Assalto armato su decine di persone radunate nel centro islamico. Site: "Il killer è un fan di Trump e Le Pen su Facebook"

Serata di terrore a Quebec City, in Canada, dove è stato lanciato un attacco a colpi di arma da fuoco in una moschea: sei i morti, tra cui l'imam, e otto i feriti, alcuni dei quali gravi. Come ha confermato in conferenza stampa il primo ministro del Quebec, Philipp Couillard, due presunti autori dell'attentato, iniziato alle 20 ora locale, le 2 di notte in Italia, erano stati fermati ma alla fine soltanto uno dei due giovani è stato arrestato. Si tratta di Alexandre Bissonnette, franco-canadese di 27 anni. Lui sarebbe entrato nella moschea e avrebbe aperto il fuoco sulle persone, alcune decine, che erano riunite nel luogo di culto, tra loro anche bambini gridando "Allah Akbar" (Allah è grande). Poco dopo l'attacco la polizia del Quebec ha ricevuto le prime informazioni ed ha inviato sul posto gli agenti.

 

 

Fermati due giovani  Dopo aver fermato due giovani la polizia ha reso noto che soltanto Alexandre Bissonnette, lo studente 27enne è ritenuto sospetto. "Niente lascia ritenere che vi siano altri sospetti dietro l'azione criminosa", ha fatto sapere la portavoce della Sûreté del Quebec, Christine Coulombe, sebbene alcuni testimoni avessero parlato di due uomini armati. Il secondo fermato, Mohamed el Khadir, trentenne di discendenza marocchina ma la cui nazionalità non è nota, è considerato un "testimone". Le notizie che si sono susseguite nella notte in merito agli arresti sono state inizialmente confuse. Solo quattro ore dopo l'assalto, la portavoce della polizia del Quebec ha confermato il fermo dei due sospetti. Poi la conferma di un solo arresto. Recuperato anche il fucile d'assalto AK-47 utilizzato per l'attacco. Inizialmente i media locali avevano parlato anche di un terzo uomo ma la polizia non ha mai confermato la notizia. 

"L'assalitore della moschea, Alex B., aveva messo mi piace a Trump, Marine Le Pen e le Forze di difesa israeliane su Facebook, il che rende improbabili legami jihadisti" scrive la direttrice di Site Intelligence Group, Rita Katz su Twitter

 

 

 

 "Attacco terroristico ai musulmani" Unanime la condanna dal mondo politico e internazionale. Il primo ministro canadese Justin Trudeau ha descritto l'attentato come "un attacco terroristico contro i musulmani in un luogo di culto e di rifugio". "Mentre la autorità continuano a indagare e i dettagli devono essere confermati - ha dichiarato il capo del governo - è straziante assistere a questa violenza senza senso. La diversità è la nostra forza e la tolleranza religiosa è un valore che noi canadesi amiamo", ha aggiunto il primo ministro promettendo che "le istituzioni della polizia proteggeranno i diritti di tutti i canadesi". 

 

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

Commenti

  • mario

    rossi

    09:09, 30 Gennaio 2017

    Coccode`, la gallina ha cantato.

    E ha fatto pure l'uovo. E` forse la cretinata piu` grossa che Trudeau abbia detto. Mi piacerebbe sapere, ma lo immagino, i suoi commenti dopo, le migliaia di morti ammazzati dai terroristi islamici. Ma si e` unito al coro degli imbecilli UE, buonisti e ipocriti. Perche` sotto sotto si stanno fregando le mani, perche` il lavoro sporco glielo sta facendo Trump e loro fanno la figura dei buoni. Delinquenti e buffoni!

    Rispondi

    Report

.tv

Insulti e parolacce ai concorrenti, bufera su Flavio Insinna

Strage Manchester, il momento dell'esplosione. I video amatoriali
Manchester, strage al concerto di Ariana Grande
Bayern in festa, Ancelotti intona "I migliori anni della nostra vita"

Opinioni