cerca

INAUGURATION DAY

Trump ha giurato, è il nuovo presidente degli Stati Uniti: "Cancelleremo il terrorismo e faremo grande l'America"

Donald Trump ha giurato a Washingon, è il nuovo presidente degli Stati Uniti

Donald Trump ha giurato sulla Bibbia di Abramo Lincoln ed è ufficialmente il 45esimo presidente degli Stati Uniti. Nel corso della tradizionale cerimonia a Washington è quindi avvenuto il passaggio di consegne dal predecessore Barack Obama. "Io, Donald Trump, giuro solennemente che adempirò con lealtà ai doveri di Presidente degli Stati Uniti e col massimo dell'impegno preserverò, proteggerò e difenderò la Costituzione degli Stati Uniti. Che Dio mi aiuti". Dopo aver ricevuto le congratulazioni del gudice Roberst, Trump ha baciato la moglie Melania. E ha poi promesso agli americani che cancellerà il terrorismo islamico. "Insieme renderemo grande l'America", ha detto.

«Insieme determineremo il corso del mondo. Affronteremo sfide, ci confronteremo tra di noi, ma porteremo a casa il risultato. Siamo grati al presidente Obama e alla first lady Michelle per il loro aiuto durante la transizione. Sono stati fantastici». Lo ha detto il neo presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, nel suo primo discorso dopo il giuramento, a Washington. «Stiamo trasferendo il potere da Washington e lo stiamo trasferendo a voi, al popolo. Per troppi anni l'establishment ha protetto se stesso, ma non i cittadini. Le sue vittorie non son state le vostre vittorie. Mentre Washington prosperava le fabbriche chiudevano», ha sottolineato Trump. 

«Americani, non sarete più ignorati. La vostra voce sarà ascoltata, insieme renderemo ancora l'America forte, ricca, orgogliosa. Insieme renderemo di nuovo grande l'America. Dio benedica gli Stati Uniti d'America», ha poi concluso il neo presidente degli Usa.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Diletta Leotta come non l'avete mai vista 

Tutti in delirio per l'arrivo di Silvio Berlusconi alla convention di Fiuggi
Degrado capitale, la stazione Termini è un  vespasiano a cielo aperto
La cassanata definitiva: "Ci ho ripensato, continuo a giocare"