cerca

L'IPOTESI DEL VICEPREMIER TURCO

Strage di Istanbul, l'ombra di 007 stranieri

Strage di Istanbul, l'ombra di 007 stranieri

«Servizi di intelligence stranieri» potrebbero aver avuto un ruolo nella strage di Capodanno ad Istanbul, considerata la «professionalità» del killer. Lo ha dichiarato il vice primo ministro turco, Numan Kurtulmus, in un'intervista al quotidiano Hurriyet. «Sono dell'opinione che non sia possibile che l'autore abbia eseguito un simile attacco senza alcun aiuto. Sembra una cosa da servizio segreto. Tutte queste cose vanno valutate», ha affermato Kurtulmus, senza aggiungere ulteriori dettagli.

Intanto nuovi arresti sono stati eseguiti all'alba dalla polizia turca , l'agenzia di stampa Anadolu. L'operazione è scattata a Silivri, un distretto della provincia di Istanbul. Non è chiaro al momento quante persone siano finite in manette. Secondo le fonti, rimaste anonime, i sospetti apparterrebbero alla comunità uiguri, minoranza turcofona di religione islamica che vive nel nord-ovest della Cina. I sospetti arrestati sono accusati di essere complici del killer della strage, ancora latitante. Secondo l'Anadolu, la polizia finora ha arrestato 34 persone, escluse quelle finite in manette stamane.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Maturità, Fedez: Cosa avresti scelto? "Non so, non l'ho fatta"

 Décolleté e micro-bikini Cristina Buccino sirena hot a Formentera
Il topless super sexy di Brittny Ward, la fidanzata del pilota Jenson Button
Nonnino di 80 anni in contromano in autostrada nel Genovese