cerca

IL TERRORE TRA NOI

L'Isis rivendica la strage di Berlino: È stato un nostro soldato

L'Isis rivendica la strage di Berlino: È stato un nostro soldato

Ora c'è la conferma ufficiale. Dopo le voci circolate ieri, l'Isis ha ufficialmente rivendicato l'attentato di Berlino. Lo ha fatto attraverso la propria agenzia Amaq, ma come sempre non mancano i dubbi. Lo Stato Islamico fa sapere che il killer entrato in azione ieri sera è un "proprio soldato". In realtà l'impressione è che l'attentatore, di cui non viene ovviamente svelata l'identità, abbia agito in autonomia, senza un reale coordinamento con il Califfato.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Diletta Leotta come non l'avete mai vista 

Tutti in delirio per l'arrivo di Silvio Berlusconi alla convention di Fiuggi
Degrado capitale, la stazione Termini è un  vespasiano a cielo aperto
La cassanata definitiva: "Ci ho ripensato, continuo a giocare"