cerca

IL TERRORE TRA NOI

L'Isis rivendica la strage di Berlino: È stato un nostro soldato

L'Isis rivendica la strage di Berlino: È stato un nostro soldato

Ora c'è la conferma ufficiale. Dopo le voci circolate ieri, l'Isis ha ufficialmente rivendicato l'attentato di Berlino. Lo ha fatto attraverso la propria agenzia Amaq, ma come sempre non mancano i dubbi. Lo Stato Islamico fa sapere che il killer entrato in azione ieri sera è un "proprio soldato". In realtà l'impressione è che l'attentatore, di cui non viene ovviamente svelata l'identità, abbia agito in autonomia, senza un reale coordinamento con il Califfato.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

"Lei è la sindaca?" La Merkel snobba Virginia Raggi

De Luca ci ricasca e chiama "chiattona" la consigliera M5s Valeria Ciarambino
Dentro Westminster, il panico durante l'attentato di Londra
Londra, dopo l'attacco a Westminster turisti bloccati per ore sul London Eye