cerca

IL TERRORE TRA NOI

L'italiano Sergio Zanotti rapito in Siria È nelle mani dell'Isis da sette mesi

L'italiano Sergio Zanotti rapito in SiriaÈ nelle mani dell'Isis da sette mesi

Un italiano in mano all'Isis in Siria da 7 mesi. La notizia fa il giro del mondo in poche ore anche se il video originale, postato dal sito russo Newsfront, è datato 22 novembre. Non a caso Farnesina ha riferito che l'Unità di Crisi è a conoscenza del video da diversi giorni ed in è contatto con i famigliari dell'uomo, l'ex moglie e le figlie. 

Il rapito è Sergio Zanotti, bresciano di 56 anni. Nelle immagini indossa una tunica bianca ed è in ginocchio davanti ad un uomo vestito di nero che imbraccia un mitra. Alla telecamera rivolge un appello: "Mi chiamo Sergio Zanotti, da sette mesi sono prigioniero qui in Siria. Prego il governo italiano di intervenire nei miei confronti prima di una mia eventuale esecuzione". Di lui si sarebbero perse le tracce mentre si trovava in Turchia.

GUARDA IL VIDEO

Nel sito di Newsfront dove viene riportata la notizia ci sono anche due foto. Una con il passaporto di Zanotti. E l'altra con lui in piedi e il commento di Almed Medi che si definisce un jihadista. Ma al momento, anche la pista dell'estremismo islamico appare la più concreta, non ci sarebbero ancora conferme ufficiali.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

Opinioni