cerca

TRA VITA E MORTE

Sentenza choc in Inghilterra: una ragazza di 14 anni ottiene l'ibernazione post-mortem

Sentenza choc in Inghilterra: una ragazza di 14 anni ottiene l'ibernazione post-mortem

È una delle ipotesi che più ha affascinato gli scrittori di fantascienza. La possibilità di farsi ibernare e risvegliarsi dopo anni per vedere e vivere il mondo del futuro. Ora un giudice inglese l'hanno trasformata in realtà. Una ragazza di 14 anni, malata terminale di cancro, ha infatti ottenuto la possibilità di essere ibernata post-mortem su sua richiesta. La speranza della ragazza è che il suo corpo, così conservato e non sepolto, possa essere un giorno "risvegliato" e guarito. La notizia è stata pubblicata dalla Bbc. Il verdetto è stato emesso poco prima del decesso della ragazza a ottobre, ed è stato reso pubblico ora dopo che il corpo, portato negli Usa, è stato congelato tramite "criogenesi". 

Ad autorizzare l’ibernazione è stato giudice dell’Alta Corte di Londra col consenso della madre e contro il volere del padre.

La protagonista della vicenda, spiega la Bbc, prima di morire, aveva scritto una lettera al giudice in cui chiedeva di "non essere sotterrata" e confessava la propria speranza che la "criopreservazione" potesse darle "la chance di essere curata e risvegliata, magari fra qualche centinaio di anni". 

Il giudice ha raccontato di aver visitato la ragazza in ospedale e d’essere rimasto "toccato dall’animo coraggioso con cui ha affrontato la sua sorte". Ma ha aggiunto che, tecnicamente, è stato chiamato solo a giudicare se dar ragione alla madre o al padre su come disporre del corpo della figlia dopo la morte. 

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500