cerca

FUTURO ARCOBALENO

Il Canada di Trudeau vara la svolta gay friendly: via il divieto di sesso anale

Il Canada di Trudeau vara la svolta gay friendly: via il divieto di sesso anale

Il Canada di Justin Trudeau vara la svolta gay-friendly. A darne notizia è il sito www.gay.it che racconta come il primo ministro abbia preso ieri due decisioni "storiche" (soprattutto una) per il suo Paese. La prima è la nomina del parlamentare Randy Boissonnault come "consigliere speciale per le questioni LGBT".

La seconda, ed è qui la vera svolta, è l'annuncio che il governo eliminerà la vecchia legge che vieta il sesso anale. Il testo prevede una pena che può arrivare fino ai 10 anni di carcere e due sole eccezioni: le coppie etero sposate e le persone maggiorenni e consenzienti.

Secondo quanto riferisce gay.it tra il 2008 e il 2014, solo in Ontario, 22 persone sono state accusate di rapporti anali.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

Commenti

  • mauro

    mattetti

    14:02, 17 Novembre 2016

    BELLO SCHIFO!!!!

    Avevo amici, che venivano dal Canada, i quali, mi hanno sempre riferito nel merito, che in Canada, non sarebbe mai accaduto di dover accogliere richieste contro NATURA come queste. Ed invece, oggi, leggo di questo scempio! Addirittura, evitare di procreare, accoppiandosi uomini con uomini e donne con donne, come se Madre Natura e Dio, avessero stabilito l'utilita' degli squallidi gesti, diventera' legge dello Stato del Canada. Mi viene da vomitare! E forse, quando ci ripensero', lo faro' certamente, rammentandomi pero', cosa disse l'attuale Vicario di Cristo in terra, il Gesuita Bergoglio, parlando degli omosessuali: "CHI SONO MAI IO, PER GIUDICARE....."

    Rispondi

    Report

Opinioni