cerca

Egitto, in piazza per chiedere le dimissioni di Morsi

La manifestazione contro il leader islamista a un anno dal suo insediamento. Alta tensione in piazza Tahrir. Gli organizzatori: raccolte 22 mila firme

Egitto, in piazza per chiedere le dimissioni di Morsi

Egitto, sit-in pro e contro Morsi

Migliaia di persone a piazza Tahrir al Cairo per la grande manifestazione organizzata dal movimento popolare Tmarod (ribelle) per chiedere le dimissioni del presidente Mohammed Morsi. Altri manifestanti si preparano a marciare verso il palazzo presidenziale. I sostenitori di Morsi, esponente della Fratellanza Muslmana, sono invece riuniti da ieri sera davanti ad una grande moschea nella parte orientale della capitale egiziana. La manifestazione di oggi, nel primo anniversario delle elezione di Morsi, rappresenta il culmine di una campagna di opinione che è andata crescendo negli ultimi giorni, con scontri che hanno già causato sette morti. Gli organizzatori di Tamarod hanno annunciato ieri di aver raccolto 22 milioni di firme per la destituzione di Morsi, otto milioni in più dei voti ottenuti dal presidente al voto dello scorso anno. «Sentiamo di aver raggiunto un'impasse, con il paese che sta crollando. Questo non perchè il presidente appartenga alla Fratellanza Musulmana, o perchè sia una sola fazione a governare, quanto perché il regime è stato un completo fallimento», ha sintetizzato la scorsa notte Mohammed el Baradei, uno dei leader dell'opposizione, in un messaggio video diffuso nella notte. «La gente ha votato per Morsi, ma ora dice di voler tornare alle urne», ha aggiunto l'ex capo dell'Agenzia Internazionale per l'Energia Atomica (Aiea), esortando gli egiziani a scendere in strada per protestare.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

Opinioni