cerca

Veglia di preghiera per Nelson Mandela

L’ex leader della lotta all'apartheid resta in condizioni critiche nell'ospedale di Pretoria. L'arcivescovo di Città del Capo ha presieduto il rito con i familiari di Madiba

Veglia di preghiera per Nelson Mandela

Nelson Mandela in hospital

Johannesburg Le condizioni di salute di Nelson Mandela restano molto «critiche». Mandela, divenuto primo presidente nero del Sudafrica nel 1994, dopo la fine dell’apartheid contro cui si è battuto per tutta la vita, è stato ricoverato l’8 giugno per un’infezione polmonare. I familiari di Nelson Mandela hanno assistito a una veglia di preghiera celebrata dall'arcivescovo di Città del Capo, Thabo Makgoba, che ha invocato per il 94enne ex presidente sudafricano "una fine pacifica, perfetta". Nell'ospedale di Pretoria in cui è ricoverato agonizzante Madiba, le parole dell'arcivescovo sono apparse come un riflesso della rassegnazione che ormai pervade il popolo sudafricano alla perdita dell'icona della lotta all'apartheid. "Che noi possiamo essere colmati di gratitudine per tutto il bene che ha fatto per noi e per la nostra nazione e che possiamo onorare la sua eredita' attraverso le nostre vite", è stata la preghiera di Makgoba davanti alla moglie di Mandela, Graca Machel, e ai parenti più stretti. "Concedi a Madiba eterna cura e sollievo dal dolore e dalla sofferenza, preghiamo perché gli sia concessa una notte tranquilla e una fine pacifica, perfetta".

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500