cerca

Tweet offensivo a Obama. In carcere per un anno

Ventiseienne condannato dal giudice. Scontata la pena dovrà trascorrere un triennio in libertà vigilata

Tweet offensivo a Obama. In carcere per un anno

TWEETOBAMA-C_WEB

Quel tweet al presidente degli Stati Uniti gli è costato caro. Un ventiseienne di Birmingham in Alabama, Jarvis M. Britton, è stato infatti condannato a un anno di prigione federale per aver digitato una minaccia contro il presidente Barack Obama. Scontata la pena Britton dovrà rimanere tre anni in libertà vigilata. L'uomo a marzo si era dichiarato colpevole di aver minacciato la vita del presidente degli Stati Uniti. Secondo l'accusa Britton a settembre aveva inviato un tweet che diceva «Uccidiamo il presidente. F.e.a.r.». Diverse persone sono state collegate a un gruppo militante nazionale che secondo l'accusa era chiamato F.e.a.r., un acronimo che significa Forever Enduring, Always Ready (letteralmente Duraturi per sempre, sempre pronti).

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500