cerca

Russia: esplode un deposito di armi un morto e seimila evacuati

Esplosione in un deposito di armi in Russia centrale. Il bilancio provvisorio e' di un morto e 50 feriti. Seimila persone che vivevano nel raggio di 5 km dall'incidente sono state invece evacuate. A riportare la notizia e' il ministro per le Emergenze russo Vladimir Puchkov. La deflagrazione e' avvenuta martedi' notte ed e' andata avanti a intermittenza fino a oggi , a causa di uno stock di vecchie munizioni che ha preso fuoco, dando origine a una serie incontrollata di esplosioni nella citta' di Chapayevsk nella regione di Samara. Il deposito conteneva circa 18 milioni di munizioni, secondo quanto e' affermato dalla Commissione investigativa regionale. Circa 6,500 persone sono state evacuate dalle loro abitazioni di Nagorny, a cinque chilometri dal luogo dell'esplosione, dopo che anche le finestre si sono frantumate per l'impatto e la violenza della deflagrazione. Un uomo, un impiegato di un'azienda produttrice di gas, e' morto nell'esplosione. "Le circostanze della sua morte sono ancora sconosciute", ha dichiarato il portavoce del ministro. Almeno cinquanta persone sono state trasportate in ospedale, per un primo soccorso, tra queste 10 sono state ricoverate in ospedale.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Bayern in festa, Ancelotti intona "I migliori anni della nostra vita"

Ratajkowski e Bella Hadid, il balletto lesbo fa impazzire il web
Cristina Buccino balletto mozzafiato in reggiseno
Primo incontro Macron-Merkel: apertura su riforma dei trattati Ue