cerca

È morto a 116 anni l’uomo più anziano del mondo

Il giapponese Jiroemon Kimura aveva sette figli, di cui cinque viventi, oltre 30 nipoti e 14 pronipoti. Lo scorso fine settimana si era spenta in Cina la donna più vecchia del pianeta

È morto a 116 anni l’uomo più anziano del mondo

Jiroemon Kimura

Se ne sono andati a distanza di pochi giorni l’uno dall’altra la donna e l’uomo più anziani del pianeta. Oggi all’età di 116 anni è morto a Kyotango il giapponese Jiroemon Kimura (nella foto). Le autorità locali hanno riferito che si è spento in una clinica giapponese dove era sotto trattamento per problemi polmonari. Nato nel 1897 in Giappone, l'uomo aveva lavorato per 45 anni per gli uffici postali, ritirandosi poi nel 1965. Cinque dei suoi sette figli sono ancora in vita e l'uomo aveva oltre 30 nipoti e 14 pronipoti. Come affermava lui stesso, il segreto della sua longevità era racchiuso nel mangiare in maniera misurata «senza predilezioni, nè avversioni». Era diventato l’uomo più vecchio del mondo il 28 dicembre dello scorso anno, all’età di 115 anni e 253 giorni, battendo il «record» di longevità di Christian Mortensen, un danese emigrato negli Stati Uniti, vissuto tra il 1882 e il 1998. Lo scorso fine settimana si era spenta a Longhong, nel sud della Cina, a quasi 128 anni, la donna più vecchia del mondo. Secondo documenti ufficiali Luo Meizhen era nata nel 1885 e aveva l’età più alta mai documentata per un essere umano. Il titolo di persona vivente più anziana appartiene ora a un’altra donna giapponese Misao Okawa, di Osaka, che ha 115 anni. «Jiroemon Kimura è stato un uomo eccezionale - ha detto Craig Glenday, editore del Guinness World Records - Avrà un posto speciale nella storia dell’umanità perché è stato il primo uomo a raggiungere i 116 anni, certificati». I funerali si terranno venerdì a Kyotango .

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500