cerca

Attaccato da un coccodrillo si libera a suon di pugni

Brutta avventura per un marinaio francese al largo dell’Australia. Se l’è cavata con parecchi punti di sutura alla testa, al collo e alle spalle

Brutta avventura per un marinaio francese in Australia: è stato azzannato alla testa da un coccodrillo ma è riuscito a liberarsi a suon di cazzotti. Yoann Galeran, 29 anni, stava nuotando nelle acque di Nhulunbuy per recuperare un canotto alla deriva, quando è stato aggredito da un coccodrillo di mare lungo due metri. L'animale lo ha afferrato per la testa e ha cominciato a sbatacchiarlo. «Sono stato fortunato - ha raccontato l'uomo, mozzo su un peschereccio - se fosse stata una bestia più grossa, a quest'ora mi ritroverei senza testa. Stavo nuotando a quattro o cinque metri dalla barca - ha riferito alla radio Abc - e ho sentito come se un sasso mi avesse colpito alla testa. Ho realizzato quasi subito che si trattava di un coccodrillo e in me si è scatenato l'istinto di sopravvivenza. Ho cominciato a dibattermi con tutte le mie forze e a dargli pugni dappertutto». Liberatosi dalla morsa, Galeran è riuscito a salire sul canotto e a raggiungere la costa, dove è stato soccorso e portato in ospedale per suturare le ferite alla testa, al collo e alle spalle.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500