cerca

Terremoto in Cina. Sale a 180 il numero delle vittime

I feriti sono 5500. Quattro le persone disperse

Terremoto in Cina. Sale a 180 il numero delle vittime

TERREMOTO-C_WEB

Sale a 180 il numero dei morti nel terremoto che ha colpito l'area di Lushan nella provincia cinese del Sichuan. I feriti sono 5500; quattro i dispersi, secondo l'emittente televisiva di Stato Cctv che segue in diretta l'evento. In precedenza, il numero ufficiale dato dalla China Earthquake Administration parlava inizialmente di 124 morti e oltre tremila feriti. A Lushan è giunto il primo ministro Li Keqiang per coordinare i soccorsi. Sono circa 383mila le persone che vivono nell'area interessata dal sisma di magnitudo 7 (6,6 sulla scala Richter secondo lo US Geological Survey). Il terremoto, seguito da altre dodici scosse di minore intensità, ha provocato il crollo di circa diecimila edifici nelle aree urbane interessate e frane che hanno bloccato alcune vie di comunicazione. Nelle località colpite è stata sospesa l'erogazione di acqua e di energia elettrica. Yan'an, la località dove si è verificato l'epicentro del sisma, si trova in un'area montuosa ai piedi dell'altipiano del Tibet. Oltre seimila i soccorritori sul posto, tra cui duemila soldati. L'epicentro del terremoto di oggi non è distante dalla contea di Wenchuan dove si era verificato un altro terremoto, di maggiore intensità, nel 2008. Tra le prime storie che giungono dal luogo del sisma, c'è quella di una giornalista della tv locale che si stava sposando quando ha sentito le scosse di terremoto durante la cerimonia. Chen Ying, questo il nome della anchorwoman, è tornata immediatamente al lavoro per seguire gli sviluppi del terremoto.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500