cerca

Decine di arresti dopo gli scontri al Cairo

Sono oltre 100 i feriti della contrapposizione tra i Fratelli Musulmani che contestavano la magistratura e i sostenitori dell’opposizione laica

Decine di arresti dopo gli scontri al Cairo

EGITTO-C_WEB

Giro di vite delle autorità egiziane dopo i violenti scontri che si sono verificati ieri al Cairo. Decine di persone sono state arrestate dalla polizia. Islamisti e sostenitori dell'opposizione secolare ieri avevano ancora una volta messo il centro della capitale egiziana a soqquadro. Secondo fonti giudiziarie, in manette sono finiti almeno 39 sospetti, in gran parte già sottoposti a interrogatorio. Il numero dei feriti a causa dei disordini è nel frattempo salito almeno a 105. Da ambo le parti si era fatto ampio ricorso alle armi da fuoco, che a un certo punto erano state dirette anche contro le forze dell'ordine in assetto anti-sommossa. All’origine dei tumulti, concentrati intorno alla cruciale piazza Tahrir, un raduno di seguaci dei Fratelli Musulmani che reclamavano la destituzione dei magistrati da essi ritenuti ostili al proprio movimento e allo stesso presidente Mohamed Morsi, che vi fa capo.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Incidente in fabbrica, un fiume di succo di frutta invade la città

Agguato nella bisca del domino, lo colpiscono con un'ascia ma rimane illeso. Poi la rissa
Belen, show nuda nella vasca. E il web impazzisce
Lei è la sindaca? La Merkel snobba Virginia Raggi