cerca

Kerry riapre ai negoziati con la Corea del Nord

Il segretario di Stato americano da Tokyo invita il regime di Pyongyang a tornare al tavolo del dialogo a sei sulla denuclearizzazione abbandonato nel 2009. Intanto il regime celebra la nascita del fondatore

Kerry riapre ai negoziati con la Corea del Nord

KERRY-C_WEB

Prosegue la visita del segretario di Stato americano John Kerry in Giappone. Oggi a Tokio ha sottolineato che gli Stati Uniti sono aperti a negoziati «credibili e autentici» con la Corea del Nord, ma ha ribadito che Pyongyang deve impegnarsi «con passi significativi» verso la denuclearizzazione. Il primo ministro giapponese Shinzo Abe ha salutato il rafforzato impegno americano nella regione dell'Asia Pacifico, affermando che infonde «coraggio» a tutta l'area. Già ieri Kerry avevava lanciato un appello da Tokio, assieme al collega nipponico Fumio Kishida, perchè Pyongyang torni al tavolo del dialogo a sei abbandonato nel 2009, cui partecipano anche Corea del Sud, Cina, Giappone, Russia e Stati Uniti. Intanto in Corea del Nord si festeggia oggi il 101esimo anniversario della nascita del fondatore del regime, Kim Il Sung, nonno dell'attuale leader Kim Jong Un. Quest'ultimo si è recato in visita al mausoleo dove riposano il nonno e il padre, Kim Jong Il, suoi predecessori. Si è trattato della sua prima uscita pubblica dal primo aprile. Nel quadro del crescendo di minacce belliche giunte recentemente dalla Corea del Nord, si teme che Pyongyang voglia celebrare l'anniversario con il lancio di un missile. Secondo quanto ha affermato oggi il ministro sudcoreano della Difesa, Kim Kwan Jin, tutto sarebbe pronto per il lancio, ma non ci sono segni di preparazione per una guerra.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

Opinioni