crollo stati uniti

Tonfo Wall Street, Dow Jones perde il 4,62%

Trump: "L'economia americana rimane eccezionalmente forte"

Chiusura in forte calo per Wall Street. Il Dow Jones perde il 4,62% a 24.345,23 punti, il Nasdaq cede il 3,78% a 6.967,53 punti mentre lo S&P 500 lascia sul terreno il 4,11% a 2.648,54 punti (è il calo maggiore dall'agosto 2011).

Il Dow Jones è arrivato a perdere quasi 1.600 punti, in quello che è stato il calo intraday maggiore della storia del listino in termini di punti. A pesare sono stati i timori sulla possibilità  che il ciclo fatto da bassa inflazione e bassi tassi di interesse sia vicino alla fine. L'inflazione resta a livelli bassi ma i recenti dati sul mercato del lavoro, che hanno mostrato un balzo dei salari ai massimi dal 2009, sono - secondo gli osservatori - un segnale iniziale di un surriscaldamento dell'economia.

"L'economia americana rimane eccezionalmente forte" ha dichiarato il presidente degli Stati Uniti Donald Trump, dopo la seduta nera a Wall Street. Trump, in particolare, si è concentrato sui "fondamentali" a lungo termine.

This page might use cookies if your analytics vendor requires them.