IINFORMATICA E BUSINESS

Antitrust contro Apple e Samsung per l'aggiornamento dei software

Filippo Caleri

Presunta violazione del codice del consumo

Apple e Samsung italiane entrano nel mirino del Garante della concorrenza. L’Antitrust ha avviato due distinti procedimenti per pratiche commerciali scorrette per stabilire se abbiano rallentato di proposito le prestazioni degli smartphone con i propri aggiornamenti, per indurre i consumatori a cambiare più velocemente i propri dispositivi. Lo riferisce una nota dell’Authority. L’Antitrust ha preso la decisione «ad esito di segnalazioni di consumatori e di un’attività preistruttoria svolta d’ufficio». L’Autorità ha effettuato ispezioni nelle sedi delle società con la collaborazione del nucleo speciale antitrust della guardia di finanza, assistito per i profili tecnici delle operazioni dai militari del nucleo speciale frodi tecnologiche dello stesso corpo. Le società, spiega l’Antitrust, «avrebbero sosto in essere una generale politica commerciale volta a sfruttare le carenze di alcuni componenti per ridurre nel tempo le prestazioni dei propri prodotti e indurre i consumatori ad acquistare nuove versioni degli stessi; sarebbero stati, altresì, proposti ai clienti aggiornamenti software dei propri telefoni cellulari senza segnalare le possibili conseguenze dello stesso aggiornamento e senza fornire sufficienti informazioni per mantenere un adeguato livello di prestazioni di tali dispositivi, promossi ed acquistati per le loro specifiche ed elevate caratteristiche tecnologiche». Queste condotte potrebbero risultare in violazione degli articoli 20, 21, 22 e 24 del codice del consumo. 

This page might use cookies if your analytics vendor requires them.