cerca

ECONOMIA

La rivoluzione fiscale di Facebook. Pagherà le tasse in ogni Paese

Il cambiamento nel corso del 2018

La rivoluzione fiscale di Facebook. Pagherà le tasse in ogni Paese

Facebook contabilizzerà i ricavi pubblicitari nel Paese in cui li realizza e non più tutti nella sede internazionale di Dublino. Così Dave Wehner, capo delle finanze del popolare social network, in un post sulla newsroom della società. "Riteniamo - spiega il cfo - che il passaggio a una struttura di vendita locale fornirà maggiore trasparenza ai governi e ai responsabili politici di tutto il mondo che hanno chiesto una maggiore visibilità sulle entrate associate alle vendite sostenute localmente nei loro Paesi". "Ci aspettiamo - continua il manager - che apporteremo questo cambiamento nei Paesi in cui abbiamo un ufficio locale che supporta gli inserzionisti in quel Paese. Detto questo, ogni Paese è unico e vogliamo essere sicuri di ottenere questo cambiamento. Questa è una grande impresa che richiederà risorse significative da mettere sul piatto in tutto il mondo".

Facebook ha in programma di attuare il cambiamento nel corso del 2018, con l’obiettivo di completare tutti gli uffici locali entro la prima metà del 2019. "Distribuiremo nuovi sistemi e fattureremo il più rapidamente possibile per garantire una transizione senza interruzioni alla nostra nuova struttura", spiega ancora Wehner. La sede a Menlo Park, in California, continuerà a essere quella statunitense e i nostri uffici a Dublino resteranno la sede internazionale di Facebook.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

La vittoria de Il Tempo
Carlotta ha il suo comunicatore

Acrobazie e show, gli Harlem Globetrotters a Il Tempo
Urla e scappa, poi accoltella il poliziotto: attimi di paura in via Appia a Roma
"La mia Lazio da Champions ma gli arbitri...", intervista esclusiva a Ciro Immobile