cerca

Ok della Camera al dl milleproroghe

La Camera ha votato la fiducia al decreto (284 sì, 243 no) così come uscito dal Senato. Nessuna modifica è stata fatta nel passaggio a Montecitorio e martedì 24 febbraio, alle 17, arriverà dall'Aula della Camera anche il via libera definitivo. Tante le materie trattate nel decreto e oggi con un ordine del giorno di Stefano Saglia e Giuliano Cazzola del Pdl è stata introdotto nel dibattito anche il tema sollevato da Confindustria sul Tfr. I due parlamentari infatti hanno chiesto al governo di considerare la richiesta di sospendere il versamento del tfr inoptato al fondo Inps per il tutto il 2009 per aiutare la liquidità delle imprese messa a dura prova dalla crisi economica. Tra le novità introdotte con il milleproroghe.
Rinvio per norme sicurezza lavoro. Le imprese avranno tempo fino al 16 maggio 2009 per adeguarsi alle norme per garantire salute e sicurezza nei luoghi di lavoro.
Class action. La disciplina dell'azione collettiva risarcitoria a tutela degli interessi dei consumatori acquisterà efficacia a partire dal 1° luglio 2009.
Cartolarizzazioni. Scip viene liquidata e gli immobili invenduti tornano agli enti originariamente proprietari che potranno prevedere per vendite dirette.
Dichiarazioni fiscali. Non viene spostato il termine per i pagamenti delle tasse ma quello per l'invio telematico da parte di commercialisti e Caf all'Agenzia delle Entrate delle dichiarazioni (Unico e Iva, dal 31 luglio al 30 settembre).
Editoria. La cassa integrazione per i giornalisti delle aziende in crisi viene estesa anche ai periodici. Arrivano 10 milioni a decorrere dal 2009 per i prepensionamenti del settore.
Telefonate-spot. Per tutto il 2009 «sono lecitamente utilizzabili per fini promozionali» i dati personali contenuti negli elenchi telefonici fino all'agosto 2005.
Fabbricati rurali. Ai fini dell'Ici «non si considerano fabbricati le unità immobiliari iscritte o iscrivibili nel catasto dei fabbricati per i quali ricorrono i requisiti di ruralità».
Guida. Arrivano norme più stringenti per chi guida sotto l'effetto di sostanze alcoliche.
Comuni. I comuni «virtuosi» saranno autorizzati ad utilizzare risorse per attivare investimenti.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500