cerca

Generali batte la crisi. Nel 2008 premi in crescita

447milioni di euro (64.792 milioni a fine 2007). Secondo la compagnia assicurativa si tratta della conferma di una capacità di sviluppo, in un anno in cui anche i mercati assicurativi hanno iniziato a scontare gli effetti della crisi. In crescita sia il ramo vita, sia i danni. A favore delle Generali, sostengono poi da Trieste, hanno giocato la maggiore diversificazione geografica e la strategia distributiva multicanale, che ha fatto leva in particolare sui canali proprietari, ovvero i dipendenti, gli agenti e i promotori. Gli analisti si attendevano premi 2008 invariati o in lieve frenata e la Borsa ha salutato con cauto ottimismo il dato finale, con un rialzo dell'1,38% a 16,2 euro in una giornata peraltro positiva per gli assicurativi europei. Il mercato attende ora il risultato di esercizio, al vaglio del consiglio di amministrazione delle Generali il 20 marzo.
Solo a quel punto sarà possibile avere un quadro dell'impatto reale della crisi sugli investimenti finanziari del gruppo.
Fil.Cal.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500