cerca

Per Alitalia torna in campo Lufthansa

Per Alitalia torna in campo Lufthansa

alithansa

Così i freddi teutonici di Lufthansa dopo aver infilato decine di «no comment» ieri si sono dichiarati. Impossibile attendere ancora visto che oggi è mentre è attesa la risposta di British Airways sulla disponibilità a entrare nel capitale di Cai (condizione per diventare partner), è previsto a Milano un nuovo incontro del numero uno di Air France-Klm Jean Cyril Spinetta e del direttore generale Henri Gourgeoncon con i vertici della compagnia italiana.
«Siamo convinti che la nostra offerta per Alitalia sia migliore rispetto a quelle fatte dagli altri vettori europei che dicono di essere interessati» ha detto un portavoce di Lufthansa commentando un possibile ingresso di British Airways nel capitale di Cai.

 È rush finale dunque per la scelta dell'alleato straniero, a cui andrebbe fra il 20 e il 25%. Oltre alla favorita Air France-Klm, con cui Alitalia è già in partnership nell'alleanza commerciale Sky Team, sembra dunque in corsa anche British Airways che in un primo tempo si era detta disponibile solo a una alleanza commerciale ma che, dopo l'incontro dei giorni scorsi con Sabelli, ha detto di voler valutare la possibilità di ingresso nel capitale.
Anche per non evitare la temibile concorrenza inglese Lufthansa, che all'inizio del 2009 costituirà all'aeroporto di Malpensa la compagnia Lufthansa Italia, è scesa in campo in maniera più esplicita.


Ci sarebbero «sinergie per 500 milioni di euro» da un'eventuale unione tra Lufthansa e Alitalia, ha confermato il portavoce del vettore di Francoforte ribadendo quanto spiegato questa settimana Holger Haetty, consigliere di amministrazione della compagnia tedesca. «Siamo convinti che sarebbe più vantaggioso per Alitalia far parte della Star Alliance che della Sky Team grazie alle sinergie sostenibili che ne deriverebbero», ha sottolineato il portavoce, spiegando inoltre il ruolo di primo piano che avrebbero Fiumicino e Malpensa. «Noi offriamo una soluzione molto buona ad Alitalia sia per Roma, sia per Milano - ha concluso - A differenza di altri possibili partner, noi abbiamo un concetto per entrambi gli hub di Roma e Milano». Del resto, Lufthansa segue il criterio multi hub, operando su Francoforte, Monaco di Baviera, Zurigo e Vienna.


Intanto, Filt Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti e Ugl Trasporti hanno chiesto a Cai la sospensione delle assunzioni avendo riscontrato aspetti di difformità rispetto agli accordi firmati. Per chiarire, un incontro si è tenuto ieri sera.
Le stesse sigle hanno reso noto che Fantozzi ( che ieri è stato ricevuto a Palazzo Chigi da Gianni Letta) cederà il cargo entro il 12 gennaio 2009, data oltre la quale Alitalia perderà il Coa (certificato operatore aereo). Mentre l'associazione degli assistenti di volo Avia ha denunciato la mancata assunzione di persone che avevano precedenza assoluta per gravi motivi annunciando che ritirerà la firma dagli accordi se Cai non darà le dovute garanzie, Anpac, Up e Sdl hanno manifestato a Fiumicino per dare solidarietà ai circa diecimila - affermano - cassaintegrati.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Il camion dell'Atac blocca il tram. I passeggeri lo spostano a spinta

Victoria's Secret 2017: gli angeli conquistano la Cina
Roma, un Suv impazzito sfonda il muretto e finisce in giardino
A Rio de Janeiro va in scena Miss Bum Bum Premio al sedere più bello