cerca

Inizierà di buon mattino oggi la maratona di riunioni degli ...


Nello specifico l'intesa prevede l'ingresso in toto dei cinque manager che facevano parte del consiglio di gestione nel comitato esecutivo del nuovo consiglio unico (affiancando 3 esponenti dei soci e il presidente Cesare Geronzi) mentre Alberto Nagel sarà amministratore delegato e Renato Pagliaro direttore generale e vicepresidente dell'esecutivo. Una soluzione volta a salvaguardare l'autonomia del management, da molti indicato come uno degli asset di maggior valore di Mediobanca, e la volontà dei grandi soci di non essere estromessi dalle decisioni più importanti e relegati a un mero ruolo notarile.
Resta tuttavia ancora da decidere la questione dei componenti del comitato nomine, un tema su cui sicuramente si discuterà domani insieme ad altri dettagli dell'accordo sulla bozza predisposta dal giurista Piergaetano Marchetti. I rappresentanti di Unicredit, che ieri ha tenuto un comitato strategico convocato da tempo, ma non su Piazzetta Cuccia, manterranno la linea decisa all'unanimità lo scorso 1 settembre. In quella data Unicredit aveva spiegato come il suo assenso al cambiamento sia «subordinato ad un accurato ed esaustivo esame delle loro implicazioni e un pieno coinvolgimento del management di Mediobanca in tale processo, al fine di garantire il buon funzionamento della società e la creazione di valore per tutti gli stakeholders».

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Il camion dell'Atac blocca il tram. I passeggeri lo spostano a spinta

Victoria's Secret 2017: gli angeli conquistano la Cina
Roma, un Suv impazzito sfonda il muretto e finisce in giardino
A Rio de Janeiro va in scena Miss Bum Bum Premio al sedere più bello

Opinioni