cerca

Nomisma: aumenti in vista a ottobre per luce (+3,7%) e metano (+6%)


Se la stima messa a punto da Nomisma Energia trovasse conferma dall'Autorità per l'Energia, per le famiglie sarebbe in arrivo un nuovo aggravio da oltre 81 euro su base annua: le bollette della luce salirebbero, infatti, di oltre 18 euro l'anno mentre quelle del gas subirebbero un aumento superiore ai 63 euro. L'ultima parola sull'andamento delle bollette elettriche per l'ultimo trimestre dell'anno spetta comunque all'Authority per l'energia che, entro fine mese, dovrà rendere noto l'aggiornamento.
La stangata non sarà solo per il conto energetico. Anche la colazione rischia di diventare un investimento per le tasche degli italiani. Già oggi cornetto e cappuccino al bar costano il 14,7% in piu' rispetto al 2007, ma non va molto meglio per chi sceglie di fare il breakfast tra le mura domestiche, con i prezzi di caffellatte e biscotti in aumento di circa il 9% in meno di un anno. È l'Adoc a lanciare l'allarme, a partire dai dati di un'indagine effettuata in proprio sui prodotti da bar e casalinghi. Secondo l'associazione di consumatori, le tariffe praticate dai bar sono aumentate di quasi un sesto rispetto all'anno scorso, mentre i prodotti da consumare a casa hanno subito rincari medi dell'8,4%. Secondo le stime, i rialzi maggiori li hanno subìti il latte, in rialzo del 12,8%, e i suoi derivati, come burro (+32,8%) e yogurt (+18%). Il forte rincaro della frutta (+36% in un anno) ha comportato un incremento del costo della marmellata, un barattolo costa l'8,2% in piu' del 2007, e dei succhi di frutta, in rialzo del 7,3%.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Il camion dell'Atac blocca il tram. I passeggeri lo spostano a spinta

Victoria's Secret 2017: gli angeli conquistano la Cina
Roma, un Suv impazzito sfonda il muretto e finisce in giardino
A Rio de Janeiro va in scena Miss Bum Bum Premio al sedere più bello