cerca

Eni e Gazprom confermano gli accordi sul gas

Sacconi: «Nessun problema per il riscaldamento»

«Francamente - ha detto - non mi aspetto nessun impatto. Eni ha un rapporto con Gazprom da 50 anni e ha vissuto le crisi internazionali mantenendo rapporti eccellenti». «Le forniture non ci sono mai state ridotte o tagliate - ha concluso - e anche questa guerra "freddina" non dovrebbe in alcun modo influenzare i nostri rapporti».
Per quanto riguarda invece l'oro nero Sacconi si è dimostrato più cauto: «In linea di massima mi attendo che in assenza di problemi internazionali, che non riesco a immaginare, i prezzi del petrolio tenderanno a continuare a scendere». Oggi intanto il prezzo del greggio ha avuto un rialzo del 1% salendo a quota 116,28 dollari al barile.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Il camion dell'Atac blocca il tram. I passeggeri lo spostano a spinta

Victoria's Secret 2017: gli angeli conquistano la Cina
Roma, un Suv impazzito sfonda il muretto e finisce in giardino
A Rio de Janeiro va in scena Miss Bum Bum Premio al sedere più bello