cerca

Ormai ha rotto gli argini. E il livello dell'inflazione ...

Negli Stati Uniti, invece, i prezzi sono schizzati su base mensile dell'1,1% e questo porta l'incremento annuale al 5%, il più forte dal 1991. Nel Vecchio Continente l'aumento è dovuto ai trasporti (+7,1%), agli alimentari (+6,4%) e al settore immobiliare (6,1%). All'estremo opposto si sono invece collocati i servizi di comunicazione (-1,6%), cultura e tempo libero (-0,1%) e abbigliamento (-0,7%). La Commissione Europea ha puntato il dito sul mix petrolio-alimentari e ricordato che nei dieci anni precedenti all'estate del 2007 l'inflazione nella zona euro è rimasta stabilmente intorno al 2% nonostante la quadruplicazione dei prezzi petroliferi che venne registrata a partire dal 2002-2003.
Negli Usa, invece, a tirare la corsa dei prezzi sono stati in giugno ancora una volta cibo e greggio, al netto dei quali l'aumento dell'inflazione negli Usa sarebbe stato pari allo 0,3%. Rispetto a giugno 2007, il capitolo energia ha registrato un incremento del 6,6%,

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Il camion dell'Atac blocca il tram. I passeggeri lo spostano a spinta

Victoria's Secret 2017: gli angeli conquistano la Cina
Roma, un Suv impazzito sfonda il muretto e finisce in giardino
A Rio de Janeiro va in scena Miss Bum Bum Premio al sedere più bello

Opinioni