cerca

Pubblicità legale, la Fieg chiede chiarimenti

La pubblicazione di tali atti sui soli siti internet delle pubbliche amministrazioni e degli enti pubblici non assicurerebbe l'accesso alle informazioni alla stragrande maggioranza dei cittadini che, al contrario, è garantito dai giornali. Infatti, mentre ogni giorno oltre 22 milioni di italiani leggono i giornali quotidiani, i visitatori dei siti internet delle pubbliche amministrazioni e degli enti pubblici sono poche migliaia. Gli editori di giornali chiedono pertanto al Governo e al Parlamento di conservare gli attuali obblighi di pubblicazione di atti e provvedimenti amministrativi sui giornali e di chiarire che la norma che si intende introdurre riguarda la pubblicazione su carta della Gazzetta ufficiale e dei bollettini regionali, con ciò realizzando la smaterializzazione dei provvedimenti, e non la pubblicità legale sulla stampa quotidiana e periodica che attiene invece a fondamentali esigenze di trasparenza.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Gracia De Torres e Daniele Sandri: il nostro matrimonio gipsy bohemian [VIDEO]

Il Tricolore atterra sui Fori Imperiali: ecco il lancio mozzafiato del paracadutista della Folgore
Sul palco in bermuda, il balletto di Maradona per Maduro
Choc a Roma: si lancia dal tetto, i poliziotti lo afferrano per le caviglie