cerca

Brusca frenata della produzione industriale a maggio: ...

Secondo l'Isae il complesso del secondo trimestre chiuderà con una contrazione dello 0,6%. Un segnale che mette in allarme Confindustria. «È un dato molto brutto», ha commentato il presidente degli industriali, Emma Marcegaglia, «è da tempo che sottolineiamo che l'economia sta andando male e che bisogna fare molta attenzione, che siamo in una fase di peggioramento della congiuntura. La nostra preoccupazione è massima». Nei primi cinque mesi dell'anno, la produzione è scesa dello 0,9% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, mentre l'indice corretto per i giorni lavorativi ha segnato un calo dell'1,1% rispetto al corrispondente periodo del 2007 (i giorni lavorativi sono stati 105 come nel 2007). Intanto, la Bce è tornata a lanciare l'allarme sulle prospettive di crescita e sui rischi di inflazione legati ai rincari del prezzo del petrolio e ha ribadito il suo no a forme di indicizzazione dei salari ai prezzi per evitare «shock al rialzo».

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Il camion dell'Atac blocca il tram. I passeggeri lo spostano a spinta

Victoria's Secret 2017: gli angeli conquistano la Cina
Roma, un Suv impazzito sfonda il muretto e finisce in giardino
A Rio de Janeiro va in scena Miss Bum Bum Premio al sedere più bello

Opinioni