cerca

Verde e diesel sopra 1,545 euro I consumi frenano e a maggio il calo è del 5%

Pur mantenendosi al di sotto di questa soglia, i rincari hanno riguardato anche molti altri marchi che hanno ritoccato all'insù i propri listini. Oltre a Shell, infatti, hanno fatto scattare nuovi aumenti anche Esso (+1,4 cent la benzina, +1,6 il diesel), Tamoil (+1,1 cent entrambi i carburanti), Total (+0,9 cent) ed Erg (+0,4 cent). Mentre i prezzi schizzano sempre più in alto, i consumi di carburanti si contraggono. I dati dell'Unione petrolifera segnalano, a maggio, una diminuzione complessiva su base annua del 5,2%, con la benzina in calo del 9,1% ed il gasolio del 3,5%.
L'Italia continua ad avere, però, livelli di prezzo superiori alla media europea. I dati sullo stacco con la media della zona euro, che la stessa Up ha comunicato danno il divario per la benzina a 3,7 centesimi al litro.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Il camion dell'Atac blocca il tram. I passeggeri lo spostano a spinta

Victoria's Secret 2017: gli angeli conquistano la Cina
Roma, un Suv impazzito sfonda il muretto e finisce in giardino
A Rio de Janeiro va in scena Miss Bum Bum Premio al sedere più bello