cerca

È l'Europa la nuova frontiera delle Popolari italiane. ...


A cosa mirano le banche popolari?
Recuperare terreno su un versante importante per l'operatività del comparto delle Banche Popolari italiane.
Quale?
In Europa e non solo, il Credito Popolare e quello cooperativo sono la componente numericamente maggioritaria del sistema creditizio. All'interno delle Organizzazioni europee del settore della cooperazione, però, il peso delle singole componenti andava, per così dire, riequilibrato. Inoltre, l'Associazione Nazionale fra le Banche Popolari aveva una presenza meno incisiva, rispetto all'effettivo peso delle banche da essa rappresentate, nei rapporti con le Istituzioni europee.
Cosa avete ottenuto?
Da qualche mese un rappresentante italiano, è nel Board dell'EACB: l'Associazione europea che rappresenta le oltre 4.500 banche Popolari e cooperative europee su circa 8.000 imprese del settore. In più oggi nelle Istituzioni europee c'è maggiore consapevolezza del peso che le Banche Popolari italiane hanno. Basti pensare che l'incidenza della Categoria sul totale del sistema bancario italiano si approssima ormai al 27% in termini di sportelli ed al 25% in quanto a masse intermediate. Di più, la percentuale di prestiti ad imprese di dimensioni minori supera il 70% del portafoglio, rispetto al 40% degli altri attori del sistema creditizio.
Le prossime mosse?
È di queste ore la decisione di dare vita, nell'ambito dell'Associazione Europea delle Banche Popolari e Cooperative, ad un "Think tank" sulla Cooperazione Bancaria. Viene così ad essere colmata una lacuna: in Europa le analisi e gli studi su questo tema non superano l'1% del totale; tutto il resto è appannaggio delle banche commerciali SpA..Inoltre, il Board dell'Associazione Europea sarà nostro ospite, unitamente alla Federcasse, il 27 giugno a Palermo.
E l'accordo raggiunto con la Bei?
La decisione della Banca Europea degli Investimenti di lanciare un'emissione obbligazionaria interamente sottoscritta da un gruppo significativo di Banche Popolari rappresenta un indubbio riconoscimento al comparto.
Come verranno utilizzate le risorse raccolte?
I 180 milioni di euro, ampliabili fino a 500, affluiranno soprattutto alle Pmi
Leo.Ven.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Il camion dell'Atac blocca il tram. I passeggeri lo spostano a spinta

Victoria's Secret 2017: gli angeli conquistano la Cina
Roma, un Suv impazzito sfonda il muretto e finisce in giardino
A Rio de Janeiro va in scena Miss Bum Bum Premio al sedere più bello

Opinioni