cerca

Banche, nuove alleanze nei paesi egiziani

Nonché linee di credito per lo sviluppo di relazioni commerciali tra le aziende di entrambe le parti. Innanzitutto, Biis (Banca infrastrutture innovazione e sviluppo) e Bank of Alexandria, tutte e due del gruppo Intesa Sanpaolo, hanno concordato di costituire un ufficio permanente al Cairo che si occuperà dei finanziamenti al comparto pubblico - nell'ambito di schemi di partenariato pubblico-privato - e riguarderà trasporti, logistica, energie rinnovabili, ambiente, educazione e sanità. Il secondo accordo riguarda il progetto Robbikki, un'area a 50 km dal Cairo che costituisce il primo esempio egiziano di creazione di un distretto industriale in grado anche di attrarre investimenti e tecnologie dall'estero. Il National Committee for Robbikki leather City, guidato dal ministero del Commercio egiziano, Bank of Alexandria e Biis stanno mettendo a punto una convenzione per emettere strumenti obbligazionari per il finanziamento delle infrastrutture che saranno realizzate intorno al distretto.
Inoltre, Bank of Alexandria e Sace hanno anche costituito una joint credit facility da 50 milioni di euro a medio e lungo termine per le piccole e medie imprese egiziane intenzionate ad acquistare tecnologia proveniente dall'Italia.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Il camion dell'Atac blocca il tram. I passeggeri lo spostano a spinta

Victoria's Secret 2017: gli angeli conquistano la Cina
Roma, un Suv impazzito sfonda il muretto e finisce in giardino
A Rio de Janeiro va in scena Miss Bum Bum Premio al sedere più bello