cerca

Usa, rischio recessione

È l'ultimo segnale di una serie negativa che conferma il deterioramento dell'economia a stelle e strisce, messa sotto pressione dal crollo del mercato immobiliare e dal collasso dei mutui subprime che ha travolto i mercati finanziari portando con sè la pericolosa crisi del sistema del credito. Il 2007 si è chiuso con il più basso tasso di crescita degli ultimi cinque anni e ora la crisi dell'occupazione viene considerata un chiaro segno che gli Stati Uniti stanno scivolando in recessione. Il deterioramento del mercato del lavoro mette a repentaglio la tenuta dei consumi - che incidono per il 70% sulla crescita del Pil Usa - ed è uno dei fattori che, insieme alle statistiche sull'andamento di salari, vendite e produzione, contribuisce a determinare l'inizio di una contrazione dell'economia. Una doccia fredda che accresce i dubbi sull'adeguatezza del pacchetto di stimoli fiscali voluto dal presidente Bush per rianimare l'economia, mentre con tutta probabilità la Federal Reserve dovrà allentare ancora la leva dei tassi.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Il camion dell'Atac blocca il tram. I passeggeri lo spostano a spinta

Victoria's Secret 2017: gli angeli conquistano la Cina
Roma, un Suv impazzito sfonda il muretto e finisce in giardino
A Rio de Janeiro va in scena Miss Bum Bum Premio al sedere più bello

Opinioni