cerca

Unicredit, migliorano le stime

sulla fusione con Capitalia

Una decisione, quella dei giudici tedeschi, che non avrà effetti sui conti, assicura Unicredit. Il mercato apprezza e il titolo rimbalza a Piazza Affari dove, dopo i ribassi della vigilia, mette a segno una crescita del 3,34% a quota 5,08 euro, vicina ai massimi di seduta.
Per Unicredit le sinergie lorde derivanti dalla fusione Unicredit-Capitalia sono previste in crescita di 125 milioni di euro nel 2010 contro le precedenti stime sullo stesso arco temporale che segnalavano sinergie per circa 800 milioni di euro (ora circa 900 milioni di euro). Avanti tutta inoltre sul fronte del personale. Dei 400 milioni di sinergie lorde da costi previste quest'anno il 76% è rappresentato da tali costi. In particolare dopo le 2.000 uscite del 2007 ne sono previste altre 2.800 nel 2008, pari al 61% del totale (7.800 unità) stabilito fino al 2010. Ne seguiranno 1.600 nel 2009 e 1.400 l'anno successivo. Al piano di riduzione del personale ha aderito il 14% dei dipendenti italiani del gruppo.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Il camion dell'Atac blocca il tram. I passeggeri lo spostano a spinta

Victoria's Secret 2017: gli angeli conquistano la Cina
Roma, un Suv impazzito sfonda il muretto e finisce in giardino
A Rio de Janeiro va in scena Miss Bum Bum Premio al sedere più bello

Opinioni