cerca

Marcia su Roma contro il carovita

Il Codacons ha annunciato ieri che per protesta contro il carovita organizzerà una «marcia a Roma» e chiederà «l'intervento delle forze dell'ordine e della magistratura» contro la speculazione. Non solo. Per evitare un eccessivo peso dei rincari dei carburanti, i consumatori hanno proposto «l'eliminazione delle accise sulla benzina e una riduzione dei prezzi del 20%». Secondo i calcoli del Codacons infatti «i primi di gennaio 2003, esattamente 5 anni fa, la benzina costava il 29% in meno rispetto ai listini odierni e il gasolio ben il 46% in meno. La corsa dei prezzi dei carburanti determina così oggi una maggiore spesa per un pieno pari a 15,7 euro per la benzina e 20,9 euro per il gasolio». La sortita della associazioni degli utenti ha avuto un primo effetti. Per correre ai ripari l'esecutivo ha pigiato l'acceleratore su Mister Prezzi, la nuova figura nata con la Finanziaria, che avrà il compito di monitorare l'andamento dei prezzi e di bacchettare gli speculatori. Il «nuovo strumento», come lo definisce il viceministro dello Sviluppo Economico Sergio D'Antoni, arriverà tra breve e «nei prossimi giorni» si potrà essere in grado di attuare quanto previsto nella legge di bilancio. Mister Prezzi potrà intervenire dove riscontrerà delle anomalie con un'opera «di persuasione e di deterrenza» ma anche, «con un lavoro combinato con le Camere di Commercio, con delle denunce» alla Guardia di Finanza e all'Antitrust su prezzi e tariffe fuori misura. Tra i nomi in pole position per ricoprire l'incarico c'è quello di Antonio Lirosi, capo della Direzione generale del ministero per l'Armonizzazione del mercato e la tutela dei consumatori.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Il camion dell'Atac blocca il tram. I passeggeri lo spostano a spinta

Victoria's Secret 2017: gli angeli conquistano la Cina
Roma, un Suv impazzito sfonda il muretto e finisce in giardino
A Rio de Janeiro va in scena Miss Bum Bum Premio al sedere più bello

Opinioni