cerca

Ricerca, pochi fondi per le pmi

Niente è stato mantenuto» spiega a Il Tempo, Paolo Duranti (autore con Flavio Guidi, di «Agevolazioni alle imprese» edito da Spirali). Con i tagli di bilancio, insomma, nella manovra del 2008 sono stati compressi strumenti importanti per gli investimenti delle imprese come la legge Visco e la Tremonti. «Tutto ciò in contrasto con le indicazioni della commissione Biasco, nominata dal governo in primavera, che consigliava ad esempio la concessione automatica delle agevolazioni. E cioè senza complesse procedure burocratiche». Insomma le pmi hanno beneficiato poco delle Manovra. Le agevolazioni, ad esempio, sono aumentate solo se i progetti di R&S sono sviluppati con centri specializzati. Minori sono gli sgravi fiscali per i progetti sono condotti autonomamente. «La situazione più frequente nel caso dei piccoli imprenditori» conclude Duranti.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Il camion dell'Atac blocca il tram. I passeggeri lo spostano a spinta

Victoria's Secret 2017: gli angeli conquistano la Cina
Roma, un Suv impazzito sfonda il muretto e finisce in giardino
A Rio de Janeiro va in scena Miss Bum Bum Premio al sedere più bello